• pubblicato il 01-07-2014
Eco

Toyota i-Road e COMS sbarcano in Francia

Le giapponesine elettriche protagoniste di un programma di car sharing "pulito" a Grenoble

Sotto la denominazione SmartCity, Grenoble diventerà una città del futuro attenta all'ambiente grazie all'introduzione del car-sharing con veicoli elettrici. Il programma Citélib by Ha:Mo metterà a disposizione della città transalpina 70 Toyota i-Road e COMS. Le prime già presenti in un programma di mobilità sostenibile in Giappone (Tokyo).

Il progetto è stato sviluppato con la città di Grenoble, l'area metropolitana di Grenoble-ALpes, EDF e Citélib con, ovviamente, la partecipazione anche di Toyota che esporterà le i-Road, per la prima volta sul vecchio continente. Obiettivo del programma è stimolare l'interconnessione tra i diversi mezzi di trasporto includendo le auto elettriche come parte importante di questa rete.

Le 70 Toyota i-Road e COMS potranno essere usate dagli utenti all'interno di tutta la regione e, come quasi sempre avviene per il car sharing, il punto di raccolta dell'auto non dovrà essere lo stesso di riconsegna. EDF sarà la società incaricata di posizionare 30 punti di ricarica rapida nel territorio facilitando i rifornimenti di energia nel minor tempo possibile.

Piccole e peculiari, le i-Road e COMS sono specialmente adatte all'uso cittadino per le loro dimensioni ultra compatte. Lunga 2,5 metri, larga 850 cm e alta 1,44 metri, la i-Road è spinta da due motori elettrici da 2kW di potenza posizionati ognuno in una delle ruote anteriori. Secondo la casa avrebbe un'autonomia di circa 50 km e tra le sue particolarità risalta il sistema Active Lean di inclinazione automatica della carrozzeria in curva che si adatta all'angolo della curva e alla velocità.

Toyota i-Road e COMS sbarcano in Francia

L'opinione dei lettori