• pubblicato il 04-07-2015

Smartphone bollente? Chevrolet ve lo raffredda

di Stefano Valente

Accessori di lusso per lo smartphone che non deve chiedere mai

Molti di noi si sono ormai abituati al surriscaldamento dei nostri smartphone, soprattutto in questo torrido periodo, ma di sicuro non ci abitueremo mai alle conseguenze: livello delle batteria in caduta libera, processi di calcolo lentissimi e mille altri problemi. Nel caso siate interessati ad una Chevrolet potrete dire addio a questi problemi, almeno mentre guidate. 

Gli ingegneri del costruttore americano hanno infatti notato che può capitare che durante la ricarica wireless, il device si surriscaldi così tanto da spegnersi o da sospendere la ricarica. Questo si traduce ovviamente in un problema per l'autista che attraverso lo smartphone sta magari ascoltando musica in streaming o sta usando il navigatore.  

Una soluzione semplice

La soluzione di Chevrolet si chiama dunque Active Phone Cooling, che si può trovare su alcuni modelli come la Impala e la Malibu equipaggiate con la ricarica wireless. 

Una ventola collegata al sistema di aria condizionata dell'auto stessa, direziona il fresco getto sulla stazione di ricarica, aiutando così lo smartphone a ricaricarsi più in fretta.  

Parola di esperti

"Col passare del tempo, il surriscaldamento può danneggiare permanentemente le batterie degli smartphone. I consiglio sempre di tenere il telefono al fresco, in un posto ventilato dove possa stare a temperatura ambiente, soprattutto mentre è in carica", questo almeno è il consiglio di Jeffrey Van Camp di Digital Trends, mentre Dan Lascu (ingegnere al lavoro sulla Impala) sottolinea che "innovazione non vuol dire necessariamente reinventare sempre la ruota: certe volte la semplicità offre le soluzioni più eleganti ad un problema". 

Smartphone bollente? Chevrolet ve lo raffredda

L'opinione dei lettori