• pubblicato il 20-08-2014

Realtà virtuale e tecnologia OBD insieme per l'accessorio definitivo e inutile

di Stefano Valente

Un accessorio tanto bello quanto... inutile! 

Ormai siamo specializzati in accessori che sfruttino la connessione OBD della nostra auto. 

Dopo avervi presentato Drivexone e  la sua alternativa per Windows Phone, è arrivato il momento di andare oltre e incrociare questa tecnologia con la realtà aumentata, della quale vi abbiamo parlato per il progetto di Jaguar e il casco Helmet

Ecco quindi che arriva da Generic un accessorio che, una volta collegato alla porta OBD, proietta sul vostro parabrezza tutta una serie di informazioni utili. 

Innanzitutto l'HUD mostra la velocità a cui procede il veicolo in chilometri o miglia. 

Su questo display virtuale l'icona del carburante mostra quando il combustibile non è sufficiente per guidare per altri 100 km, mentre la spia "Rottura del motore" si illumina quando il motore del veicolo ha problemi. 

Molto particolare è il sensore di luce che percepisce l'intensità della luce esterna e regola la luminosità del display virtuale, adattandolo automaticamente all'ambiente.

Un'altra icona mostra lo stato di regime del motore, lampeggiando quando il regime del motore è allarmante.

Ma questo accessorio si preoccupa anche della vostra sicurezza, attivando un segnale quando la velocità supera i valori preimpostati e consigliando delle pause dopo sessioni di guida più lunghe di quattro ore azionando un flash. 

Per quanto riguarda il carburante viene mostrato anche il consumo medio e i consumi recenti.

A dire il vero tutte queste informazioni vengono già visualizzate normalmente dalla maggior parte delle auto, ma volete mettere quanto è bello vederle sul parabrezza attraverso il vostro display virtuale

Ecco quindi che questo accessorio si rivela essere tanto bello quanto... superfluo! 

Realtà virtuale e tecnologia OBD insieme per l'accessorio definitivo e inutile

L'opinione dei lettori