• pubblicato il 16-06-2015

Google Project Soli potrebbe rivoluzionare tutto: anche l'interfaccia auto

di Stefano Valente

Proviamo ad immaginare come si potrebbe applicare in ambito automobilistico l'ultimo avveniristico progetto di Google 

Nei magici laboratori Google accade di tutto. Vengono create tecnologie che non abbiamo ancora sognato, come ad esempio quella protagonista di questo video che ci può far davvero dire che Google stia portando un briciolo di futuro nelle nostre vite. 

Project Soli

Al momento infatti sono nel bel mezzo dello sviluppo di un sensore di interazione che sfrutti la tecnologia radar per monitorare il movimento con una precisione incredibile.

Il chip che gestisce questa incredibile tecnologia è di dimensioni microscopiche e può essere inserito in oggetti di uso quotidiano: il video mostra sia come funziona Project Soli (questo il nome del progetto) che alcune sua applicazioni, sia a livello teorico di gesture possibili, che pratico in alcuni oggetti. 

Abbiamo provato dunque a immaginare come potrebbe essere sfruttato Project Soli in auto.

Infotainment 

Iniziamo ovviamente con l'infotainment. Un'interazione di questo tipo permetterebbe forse di gestire tutti vari servizi, come la radio, Spotify ed altri, senza dover spostare di troppo le mani dal volante e con una rinnovata naturalezza. 

Navigazione 

Immaginate come sarebbe poter zoomare una mappa e scegliere il percorso sul navigatore senza dover necessariamente toccare lo schermo ed avvicinarsi ad esso per vedere meglio, facendo per altro attenzione a non toccare con le dita nulla che ci possa distrarre. Una rivoluzione. 

Controllo totale 

A ben pensarci però Project Soli potrebbe spingersi al punto di permettere all'autista di interagire col veicolo soltanto attraverso questa tecnologia: accendere e spegnere le luci o il condizionatore, ad esempio. E perché no, magari anche sostituire il volante con la semplice sua immaginazione. Ma questa è fantascienza, forse. 

Google Project Soli potrebbe rivoluzionare tutto: anche l'interfaccia auto

L'opinione dei lettori