• pubblicato il 30-06-2016

RearVision è la videocamera per la retromarcia facile da installare

di Stefano Valente

Ma non è sicuramente un accessorio economico

Non tutte le auto sono dotate di serie di una videocamera posteriore che permette di facilitare il parcheggio. Ora però, grazie ad un'azienda creata da ex dipendenti Apple, questa tecnologia può essere applicata facilmente su tutti i veicoli.  

Cos'è RearVision? 

RearVision è quindi una videocamera da porre sulla targa posteriore e che senza neanche il bisogno di essere collegata con cavi, trasmette le immagini alla porta OBD alla quale è collegata un accessorio di RearVision che a sua volta comunica con lo smartphone. 

Niente cavi! 

Sembra più complicato di quanto non sia in realtà, soprattutto per il fatto che senza dover fare nessun lavoro sulla carrozzeria o altre operazioni invasive, si ha in pochi minuti un accessorio importante che sfrutta il vostro smartphone. 

Funzioni aggiuntive

Le funzioni di RearVision non si fermano qui: la visuale di 180° (possibile grazie alle due videocamere) visualizza e segnala all'autista anche gli ostacoli e funziona anche quando non si è in retromarcia, funzionando come una UI per auto simile a Android Auto e Car Play, visualizzando alcune app con una grafica ripensata.  

E il costo? 

Unico difetto, almeno sulla carta, di questo accessorio? Il costo: si parte infatti da 499$ per il pre-ordine sul sito ufficiale. 

RearVision è la videocamera per la retromarcia facile da installare

L'opinione dei lettori