• pubblicato il 27-12-2012

Alfa Romeo: nuovi dettagli del piano strategico

Contro la concorrenza tedesca saranno tre le poroposte del Biscione nel segmento D, un SUV, una berlina e la sua variante coupé.

In una nuova presentazione del suo piano strategico agli azionisti, il Gruppo Fiat ha svelato più al dettaglio le intensioni riservate alla marca del Biscione per i prossimi anni.

L'idea, o obiettivo ufficiale del marchio, è offrire “prodotti allo stesso livello tecnologico delle rivali premium, con un prezzo competitivo”, in altre parole vetture sempre più vicine ai livelli delle tedesche, ma con prezzi più accessibili.

All'interno della presentazione sono stati mostrati i vari segmenti di mercato dove si andrà a posizionare Alfa Romeo, confermando in parte ciò che gia conoscevamo, ovvero la presenza nei segmenti B e C (dove già ci sono la MiTo e la Giulietta), D ed E, oltre a tre sportive speciali riservate per il futuro.

Segmento D: la berlinona (sorella della Ghibli) motorizzata Ferrari

Già si sa, poi, che la berlina di segmento E sarà la sorella della nuova Maserati Ghibli, a trazione posteriore e motorizzata con propulsori Ferrari V6 abbinati alla trasmissione a doppia frizione. Questa sarà destinata a posizionarsi come alternativa italiana a vetture del calibro della BMW Serie 5.

Le prossime tre sportive del Biscione

L'offerta sportiva di Alfa Romeo, come accennato, si articolerà in tre prodotti: una spider fabbricata da Mazda in Giappone, la Alfa Romeo 4C (nella gallery la concept) e un modello ancora non classificato ma che con probabilità potrebbe essere la versione cabrio della 4C.

Segmento D: un SUV, una berlina e una berlina coupé

Ma le novità riguardano il segmento D. A quanto detto dalla Casa, sembrerebbe, infatti, che in questo campo il Biscone posizionerà ben tre nuove vetture. Una sarebbe la berlina di cui ancora non si conosce bene il nome (Giulia, infatti, potrebbe essere il nome riservato al segmento D).

Ad accompagnarla ci saranno, però, altre due vetture: una sarà un SUV, cugina alla lontana della Kamal dal punto di vista estetico, l'altra, invece, sarà una variante coupé della berlina (la quale magari recupererebbe l'antico nome GTV) che andrebbe a sfidare direttamente la Serie 4 di BMW e la A5 di Casa Audi.

Il punto forte dell'offerta Alfa: i prezzi

Per quanto riguarda il Segmento D, l'offerta di Alfa Romeo dovrebbe muoversi tra i 27.000 e 47.000 euro. La grande berlina dovrebbe avere un prezzo attorno ai 35.000 euro, mentre sembrerebbe proprio che la 4C costerà più di 50.000 euro. La Spider, da parte sua avrà un prezzo di accesso approssimativo attorno ai 35.000 euro.

Alfa Romeo: nuovi dettagli del piano strategico

L'opinione dei lettori