Cadillac-ATS
  • pubblicato il 05-08-2011

Cadillac XTS e ATS, due nuove auto di lusso

Due nuove auto di lusso: sul mercato dai primi mesi del 2012

Cadillac lancerà due nuove luxury car nel prossimo anno, lo ha annunciato Mark Reuss - Presidente di General Motors Nord America -.

Le due nuove vetture, che andranno ad affiancarsi alla gamma CTS, saranno la XTS e la ATS. La prima sarà una berlina di lusso dalla grandi dimensioni: sarà lanciata nei primi mesi del 2012, rappresenta lo sviluppo del concept XTS Platinum presentato al North American International Auto Show di Detroit nel 2012, e sarà dotata di un avanzato sistema di trazione anteriore ed integrale.

La seconda, l'ATS (quella in foto), sarà una compatta, sempre di lusso, ma dal taglio sportivo: il lancio è previsto per l'estate del prossimo anno, avrà la trazione posteriore e darà filo da torcere ad auto come BMW Serie 3, Mercedes Classe C, Audi A4 e così via. Per entrambi i progetti, ATS e XTS, saranno investiti nel complesso più di trecento milioni di dollari e saranno creati circa 1000 posti di lavoro divisi tra gli stabilimenti di Ontario e Michigan.

«GM ha superato una fase di semplice sopravvivenza e oggi è chiaramente concentrata a uno sviluppo di prodotto che ci porterà a essere più forti in diversi segmenti di quanto lo siamo mai stati in passato - ha sottolineato Reuss -. Che si tratti del nuovo sistema di risparmio di carburante eAssist di Buick o delle nuove luxury car di Cadillac, offriremo ai nostri clienti e potenziali nuovi strategici interessanti prodotti per la loro prossima automobile.

La rinascita di Cadillac che è iniziata con la CTS è oggi più forte che mai - ha aggiunto Reuss -. La produzione della XTS ci vede ancora una volta leader nel segmento delle auto di lusso di grandi dimensioni, mentre lo sviluppo della, a oggi, ATS permette a Cadillac di entrare fattivamente nel segmento C. Siamo sicuri che questo nuovo percorso attirerà quei potenziali clienti che fino a oggi non guardavano a Cadillac».

Cadillac XTS e ATS, due nuove auto di lusso

L'opinione dei lettori