Renault Frendzy - Lo stile
  • pubblicato il 14-07-2011

Frendzy, la concept tuttofare

Elettrica con doppia personalità

Frendzy è il nuovo concept di casa Renault e rappresenta il connubio tra due mondi diversi: ottimo da usare per il lavoro nei giorni infrasettimanali e allo stesso tempo perfetto per la famiglia nel tempo libero. Tutto è studiato nei minimi dettagli, dall'estetica alle componenti interne all'abitacolo.

Gli spazi

Il concetto di spazio in questo concept non ha precedenti. Mancano infatti i due montanti centrali che separano le quattro porte: il lato del conducente prevede l'apertura contrapposta delle porte, mentre sul lato del passeggero la porta posteriore è scorrevole ed integra uno schermo da 37 pollici. Così i designer francesi hanno voluto rappresentare l'anima doppia che caratterizza questo prototipo. Questa separazione estetica trova posto anche negli elementi dell'abitacolo: vedi la doppia colorazione delle spie (arancione o verdi), il sedile anteriore abbattibile, il divano posteriore a scomparsa, i vani porta oggetti e tanto altro.

Tecnologia

Sul cruscotto c'è anche posto per un tablet, ma la vera novità è rappresentata da uno schermo esterno capace di proiettare messaggi pubblicitari e avvisi alle vetture circostanti.  Ci sono poi dei sensori presenti sulle portiere in grado di individuare colli provvisti di chip RFID (Radio Frequency IDentification) durante le operazioni di carico o scarico. Non manca la connettività con il mondo esterno, sarà infatti possibile cercare in qualsiasi istante una postazione dove poter ricaricare le batterie. E si', perchè la Renault Frendzy è completamente elettrica e si carica attraverso una semplice presa della corrente. Il motore è in grado di sviluppare 60 cv e 226 Nm di coppia, e di raggiungere una velocità massima di 130 km/h.

Rumore simulato

Inoltre il concept francese introduce il concetto di rumore simulato. Trattandosi infatti di un'unità elettrica è facile immaginare che non venga emesso alcun tipo di suono durante la marcia. Per questo motivo Renault - in collaborazione con l'Istituto di Ricerca e Coordinamento Acustica / Musica (IRCAM) – ha deciso di dotare questo concept di un sistema che simula un rumore di marcia (finalizzato a migliorare la sicurezza stradale). Per l'occasione, anche in questo caso, gli effetti sonori sono stati sdoppiati: uno per l'uso professionale, l'altro per quello personale.  

Frendzy, la concept tuttofare

L'opinione dei lettori