Kia Ray EV  - Profilo frontale
  • pubblicato il 22-12-2011

Kia Ray EV: monovolume compatta a zero emissioni

Ne saranno prodotti 2.500 esemplari per gli uffici governativi coreani

Anche la coreana Kia si lancia sul mercato dell’elettrico, con la monovolume compatta Ray, in questo caso denominata EV che sarà destinata agli uffici governativi del paese. Ne saranno costruiti solamente 2.500 esemplari, per questo potremmo definirla una prova generale per la Casa coreana nel segmento degli Electric Veichle.

Potenza e prestazioni

Rispetto alla sorella a benzina pesa 185 kg in più (1.185 kg totali), probabilmente tutti guadagnati con il motore elettrico e le batterie agli ioni di litio che lo alimentano, posizionate sotto i sedili. Il motore ha una potenza di 68 CV con una coppia di 167 Nm grazie a cui la Ray EV raggiunge i 130 km/h e scatta da ferma a 100 km/h in 15,9 secondi. L’autonomia della vettura è di circa 130 km con una ricarica completa per la quale servono sei ore di tempo, collegata alla presa posizionata all’anteriore sulla calandra frontale. La ricarica rapida, invece, richiede un tempo di attesa di 25 minuti.

Cambio con tre modalità di guida

Il cambio abbinato al motore è un automatico regolabile in tre diverse modalità di guida: Drive, Eco e Brake, quest’ultimo per aumentare l’efficienza del sistema frenante. Di serie ci sono, poi: 6 airbag, ESP con Hill Assist, display da 7 pollici con sistema di infotainment e il Virtual Engine Sound System che avvisa i passanti quando la vettura circola al di sotto dei 20 km/h.

Kia Ray EV: monovolume compatta a zero emissioni

L'opinione dei lettori