Nissan Pivo 3 - Apertura portiere
  • pubblicato il 09-11-2011

Nissan PIVO 3: la EV del futuro

La vedremo al Motor Show di Tokio a dicembre

Al Tokyo Motor Show del 2005 la Nissan aveva presentato la PIVO 1, nei sei anni seguenti ha introdotto altri 6 concept EV e al prossimo evento di Tokyo (3-11 dicembre) presenterà l'ottavo: la PIVO 3, che a differenza delle altre è definita una versione più "realistica" di EV per il prossimo futuro.

Partendo dalle pioniere PIVO 1 e PIVO 2, il concept della PIVO 3 è un veicolo con motore elettrico che incarna il bisogno di mobilità nelle città del futuro e la Casa giapponese la vede molto vicina a quello che sarà il prossimo passo nella mobilità urbana.

Partendo dal credo che il mondo stia cambiando e che la mobilità abbia un ruolo per renderlo migliore, la Nissan spiega che ognuno degli otto concept affronta bisogni diversi, comunità diverse, stili di vita diversi per mercati differenti e conferma l'impegno della Casa giapponese per la mobilità ad emissioni zero.

Automated Valet Parking (AVP)

La PIVO 3 è una "ultracompatta" pensata per single e coppie che vivono in città e usano la macchina per andare e tornare dal lavoro. Dotata di Automated Valet Parking (AVP), rivoluzionerà l'esperienza di parcheggio connettendosi e rispondendo alle infrastrutture. Cosa vuol dire in concreto: che il guidatore non dovrà cercare un parcheggio, fisicamente inserire la macchina nello spazio e ricordarsi dove l'ha lasciato. La PIVO 3 si parcheggerà automaticamente in spazi equipaggiati ad hoc e, mentre il guidatore fa le sue faccende, la macchina si ricarica o si svuota della carica in eccesso. Finite le commissioni, il guidatore la chiamerà con un apposito telecomando e la PIVO 3 si presenterà al posto stabilito.

SI connette alla città

Lunga meno di 3 metri, ha spazio per tre passeggeri e permette di fare conversioni a U in un diametro di 4 metri. Ha ereditato dalla PIVO 2 l'interfaccia Robotic Agent per cui l’ automobile funziona come partner o personal assistent per il guidatore usando il cloud computing e varie features tecnologiche per connettersi con la città.

Il design

Il look esterno è caratterizzato da paraurti frontali molto scolpiti mentre le linee del corpo le danno un aspetto molto attivo. La parte posteriore spicca per la ampiezza ridotta.

Gli interni sono centrati sui controlli di guida che si integrano in continuità con lo stile interno ed esterno. Monitors laterali prendono il posto degli specchi e usano l'Around View Monitor system della Nissan per mostrare gli spazi circostanti e minimizzare i punti invisibili. La consolle centrale sfoggia un display molto largo per il GPS e le altre informazioni ed è posizionato così da poter interagire efficacemente ma discretamente con il guidatore. I materiali e le linee vogliono enfatizzarne il carattere di vettura raffinata e rifinita e non la "frugalità verde".

Nissan, Pivo 3, city car, motore elettrico

Nissan PIVO 3: la EV del futuro

L'opinione dei lettori