BMW M5 - Linea
  • pubblicato il 23-09-2011

Nuova BMW M5: sport ed eleganza, come non l’avevamo mai vista

Sport ed eleganza, come non l’avevamo mai vista

La berlina sportiva di Casa BMW, la M5, si rifà il look e, arrivata quasi alla bellezza di 30 anni (è infatti nata nell’ormai lontano 1984) rimane un’auto sportiva tra le più belle di sempre. Eleganza e sportività sono i tratti fondamentali che la caratterizzano e, ora, la Casa tedesca divulga le immagini. Eccola come non l’avevamo ancora vista.

Motore, prestazioni e consumi

Sotto il vestito dalle linee tese e muscolose pulsa un V8 M TwinPower Turbo da 4.4 litri, da 560 CV (con un rapporto peso/potenza di 3,3 kg/CV) e 680 Nm di coppia, decisamente poderoso e performante. Con questo propulsore la nuova M5 si lancia a 100 km/h, da ferma, in soli 4,4 secondi. In 13 secondi arriva a 200 km/h. La velocità di punta dichiarata dalla casa è di 250 km/h, ma se non dovessero bastare si può equipaggiarla con il pacchetto M Driver’s e si arriva a 305 km/h. Il lavoro degli ingegneri BMW, oltre ad aumentare le performance di questo bolide, ne ha migliorato anche i consumi, la nuova M5 è infatti anche meno assetata della versione precedente e ora per percorrere 100 km le servono 9,9 litri di carburante (grazie alla presenza del sistema Start/Stop e al recupero dell’energia in frenata).

Dotazioni tecnologiche all’avanguardia

A migliorare l’esperienza di guida della nuova BMW M5 ci sono dotazioni hitech di ultima generazione come la doppia frizione  M Drivelogic con paddle al volante e sistema Launch Control e Low Speed grazie al quale, nel traffico, non occorre più tenere il piede sul freno con la marcia inserita. Per quanto riguarda il sistema freni, invece, l’impianto di cui è dotata è ad alte prestazioni ed è possibile, tra l’altro, settare l’assetto della vettura tramite i Tasti M incorporati sul volante. Tra i sistemi di sicurezza segnaliamo il Night Vision che riconosce la presenza di pedoni sulla carreggiata, il sistema di avviso del superamento della corsia in caso di colpi di sonno, riconoscimento automatico della segnaletica (tramite telecamera montata sullo specchietto retrovisore) e avviso in caso di superamento dei limiti di velocità.

Nuova BMW M5: sport ed eleganza, come non l’avevamo mai vista

L'opinione dei lettori