• pubblicato il 20-03-2012

Nuova Mercedes SL 65 AMG: più potente, leggera e meno assetata

La roadster estrema della Stella a Tre Punte si rinnova. Dieta dimagrante e iniezione di potenza.

Sulla scia del recente lancio della SL 63 AMG, in casa Mercedes è arrivato il momento di rinnovare la sua roadster più potente, estrema e performante: la Mercedes SL 65 AMG. Sarà presentata la prossimo Salone di New York (6-15 Aprile).

Il V12 guadagna 18 CV

Alimentata dal poderoso V12 “biturbo” da 6,0 litri di cilindrata e dalla potenza di 630 CV (463 KW) e 1000 Nm di coppia massima è una vera e propria supercar dalle prestazioni fulminanti: scatta da 0 a 100 km/h in 4 secondi netti, 11,8 secondi per arrivare a 200 km/h e raggiunge una velocità massima, elettronicamente limitata, di 250 km/h.

Nuovo muso

Esteticamente la nuova Mercedes SL 65 AMG è il primo modello a presentare il nuovo volto del marchio AMG. I due elementi dominanti e tipici, la griglia inferiore del radiatore e la presa d'aria di raffreddamento, sono stati reinterpretati con nuove forme che le danno un aspetto più determinato e dinamico. Introdotta una "doppia lama" cromata che scompone in due la griglia del radiatore mettendo bene in evidenza la Stella a Tre Punte. Nuovi inserti cromati contribuiscono inoltre a dare alla roadster un aspetto più elegante. Introdotte anche appendici aerodinamiche più definite e muscolose e nuovi cerchi in lega da 19 pollici fucinati in lega leggera con pneumatici da 255/35 R 19 all’anteriore e da 85/30 R 20 al posteriore.

Più leggera con la scocca in alluminio

Come da vera e propria super sportiva, la nuova SL 65 AMG è stata realizzata con materiali leggeri, in alluminio, che la hanno resa circa 170 Kg più leggera della passata versione. Ora pesa 1950 kg. Rispetto al design in acciaio del modello precedente, la scocca è interamente realizzata in alluminio ed oltre ad offrire un peso significativamente ridotto, guadagna anche in rigidità, sicurezza e comfort. La “costruzione leggera intelligente” significa che i componenti sono stati ottimizzati in linea con il loro scopo specifico, ognuno, cioè, è stato lavorato in maniera differente a seconda della sua funzione.  Il portellone posteriore, inoltre, è stato costruito per la prima volta con una struttura interna in fibra di carbonio (coperta dal guscio esterno in plastica). Soluzione, questa, che da sola ha contribuito ad un risparmio in termini di peso di 5 kg.

Consumi ridotti

Più potente, dunque (il V12 ha guadagnato 18 CV in più), ma anche meno assetata: anche i consumi, infatti, come il peso, si sono ridotti attestandosi ora sugli 11,6l/100km, che in termini di risparmio si traduce in un ottimo 17% in meno (2,4 litri) ogni cento chilometri percorsi. A contribuire all’elevata efficienza del motore contribuiscono anche il cambio AMG SPEEDSHIFT PLUS 7G-TRONIC e il sistema Start/Stop.

Tecnica, nuovo sterzo

Altra novità introdotta sulla nuova SL 65 AMG è il nuovo sterzo elettro-meccanico AMG, dotato di una risposta più diretta e con servo assistenza variabile che si regola in linea con la modalità delle sospensioni, che possono essere impostate su diverse mappature, Sport e Comfort. Il sistema frenante è composto da dischi da 390 x 36 mm con pinze fisse a sei pistoncini all’anteriore e dischi da 360 x 26 mm con pinze scorrevoli integrali ad un singolo pistoncino al posteriore.

Nuova Mercedes SL 65 AMG: più potente, leggera e meno assetata

L'opinione dei lettori