Peugeot HX1 - Il frontale
  • pubblicato il 29-08-2011

Peugeot HX1: un concept rivoluzionario

Un concept rivoluzionario

Si chiama HX1 ed è il concept Peugeot svelato a poco più di due settimane dall’inizio del Salone di Francoforte 2011, dove debutterà in anteprima mondiale.

Proporzioni rivoluzionarie

Si tratta di una vettura dalle grandi dimensioni, a metà strada tra un cross over e una monovolume dalle misure imponenti di circa 5 metri (di lunghezza), 4930 mm per l'esattezza, 1990 mm di larghezza e 1373 mm di altezza. Le proporzioni la rendono una vettura dall’aspetto davvero innovativo seppur in continuità con lo stile tipico della Casa del leone.  La linea di cintura risulta molto alta mentre il parabrezza, estremamente inclinato, e il tetto riabbassato dalla curva spiovente, come in una supersportiva, danno alla HX1 un aspetto sportivo, originale ed elegante allo stesso tempo. Le portiere laterali incernierate in maniera contrapposta l’una con l’altra si aprono sollevandosi verso l’alto in modo da consentire un’entrata confortevole all’interno dell’abitacolo a dir poco futuristico.

Aerodinamica: uno spoiler intelligente

Gli ingegneri Peugeot nel progettare questo concept si può dire che abbiano messo al primo posto l’aerodinamica. La silouette della HX1 è stata infatti disegnata per ottimizzare al massimo i flussi d’aria e per migliorare le prestazioni ambientali della vettura. Uno spoiler situato nella parte superiore del portellone si solleva ad una velocità superiore ai 100 Km/h adattando l’aerodinamica della vettura alle circostanze di guida. Con queste soluzioni la HX1 ha un coefficiente di resistenza (Cx) di 0,28; un valore eccezionale per un veicolo con una linea da MPV. Da segnalare anche i cerchi a sette razze che si aprono e creano una sorta ci coperchio che rende piana e aerodinamica anche la superficie delle ruote.

Abitacolo futuristico

Per gli interni della HX1 Peugeot ha puntato tutto sui concetti di lusso e comfort. Tanto per cominciare grazie alla lunghezza generosa della vettura gli spazi interni offrono dei volumi molto comodi con una inedita disposizione dei sedili 4+2. Le poltrone posteriori con uno spazio quasi esagerato per i passeggeri che vi alloggiano danno la sensazione di sedere in un salotto. A sorpresa, poi, in caso di necessità due sedili aggiuntivi possono comparire in una fila centrale (rivolti verso il posteriore si appoggiano ai sedili anteriori). Il design puro e futuristico del cruscotto e  i materiali utilizzati (pavimento e finiture in rovere naturale intarsiate con fibre ottiche, metallo spazzolato, cuoio, ecc), le attrezzature esistenti (display digitali, schermi sensibili al tatto, ecc), illuminazione estremamente curata  (faretti a led, strisce retroilluminate dalla luce naturale del padiglione, ecc); tutti questi contribuiscono a creare un ambiente dove modernità e raffinatezza la fanno da padroni.

Motore

Per quanto riguarda la soluzione motoristica, Peugeot ha optato per un sistema ibrido avanzato. La Hx1 è alimentata da un motore a gasolio 2.2 da 204 CV che trasmette la trazione alle ruote anteriori, affiancato da un motore elettrico da 95 CV posizionato al retrotreno alimentato da batterie plug-in che possono essere ricaricate dalla presa di corrente domestica. Consumi ed emissioni non potevano non essere da record: 3,2 l di carburante bruciati ogni 100 Km e 83 grammi di CO2 emessi ogni chilometro percorso. Ma la Hx1 può procedere anche in modalità totalmente elettrica (emissioni zero) con un’ottima autonomia di 30 chilometri.

Peugeot HX1: un concept rivoluzionario

L'opinione dei lettori