• pubblicato il 30-06-2011

Volkswagen Tiguan restyling: high tech, sicurezza e bassi consumi

Tutta high tech, sicurezza e bassi consumi

Nata nel 2007, la sorella minore della Touareg, la Volkswagen Tiguan si rinnova e il restyling migliora i consumi e la sicurezza.

Sicurezza prima di tutto

La nuova Tiguan si e' affidata decisamente all high tech per costruire la sua sicurezza. I numerosi sistemi elettronici di assistenza come il dispositivo per il riconoscimento della stanchezza del guidatore, il sistema di gestione degli abbaglianti basato su telecamera e il Dynamic Light Assist (fari bixeno) oltre al Lane Assist (assistenza per il mantenimento della corsia).

Motori e consumi

Per quanto riguarda le motorizzazioni, sono 7 gli allestimenti disponibili: 4 motori benzina TSI  che vanno da 1.4 a 2.0 di cilindrata e da 122 a 210 CV di potenza e 3 motori Turbodiesel TDI che vanno da 110 a 170 CV. Tutte le versioni della nuova Tiguan dispongono di BlueMotion Technology con sistema start/stop e recupero dell'energia in frenata. La 2.0 TDI vanta consumi nel ciclo combinato di appena 5,8 l/100 km, di tutto rispetto per un Suv di questa potenza. Consumi che scendono ancora nella versione a trazione integrale fino a 5,3 l/100 km.

Restyling esterni

Dal punto di vista estetico, il frontale e' la parte della carrozzeria che piu' ha subito una revisione evidente. Le linee sono marcatamente orizzontali e sulla calandra sono state inserite due coppie di lamelle cromate che richiamano il muso della Touareg. Anche il retrotreno si e' evoluto dal punto di vista stilistico con i gruppi ottici completamente rivisti. Le linee definite, quasi scolpite, danno poi particolarmente risalto al lato B della nuova Tiguan. Per finire, la fiancata presenta anche essa linee orizzontali ben definite e tese con passaruota muscolosi e squadrati quanto basta per dare un tocco di sportivita' ma conservando un certa eleganza rimarcata da cerchi in lega alleggeriti.

Due gemelle un po' diverse

Come nella precedente versione il Suv versatile tedesco si duplica in due differenti allestimenti, quello Tiguan urban, per la citta' per intendersi, e quello Tiguan offroad, per chi e' un po' piu' spericolato. La differenza principale la si nota nel frontale che nella versione cittadina ha un angolo di attacco di 18 gradi mentre nella variante per i piu' avventurosi lo stesso angolo e' di 28 gradi. Differente anche la lunghezza delle due vetture, la prima misura 4,426m mentre la seconda, piu' lunga, e' di 4,43m.

Interni

L'abitacolo della nuova Tiguan e' stato rivisto con l'obiettivo, raggiunto, di creare piu' comfort e versatilita' all'interno dell'auto. Tutti i sedili hanno una posizione di seduta comodamente rialzata con la possibilita' di di scorrere il divano posteriore di ben 16 cm e regolare l'inclinazione dello schienale. Per gli amanti dei numeri basti sapere che il volume del bagagliaio arriva (configurando i sedili posteriori) fino una capacita' di 1510 litri.

Volkswagen Tiguan restyling: high tech, sicurezza e bassi consumi

L'opinione dei lettori