• pubblicato il 07-03-2016

Aston Martin DB11: la stella di Ginevra 2016?

di Junio Gulinelli

La nuova supercar d'Oltremanica ha stregato il pubblico di Ginevra

L'Aston Martin DB11 è stata una delle stelle del Salone di Ginevra 2016. Durante le giornate dedicate alla stampa la super car inglese erede della DB9 (e della cinematografica DB10) ha sempre radunato attorno a sé un corposo drappello di curiosi.

Nuovo chassis, nuovo motore, nuovo linguaggio stilistico; queste sono state le carte calate sul tavolo della kermesse elvetica e, sembrerebbe, ben viste dal pubblico.

Già in 1.400 pronti ad acquistarla

La nuova Aston Martin DB11 è stata così tanto ben accolta che, stando a quanto scrivono i colleghi inglesi di Autocar, ci sarebbero già 1.400 potenziali clienti pronti ad acquistarla, 500 dei quali già convinti dalle preview dei primissimi eventi riservati ai clienti Vip.

Il primo V12 disegnato interamente da Aston Martin

La nuova Aston Martin DB11 monta una meccanica V12 turbo da 5,2 litri di cilindrata (il primo interamente disegnato da Aston Martin) in grado di erogare 608 CV e 700 Nm di coppia, dotato di sistema Start/stop e disattivazione dei cilindri per ottimizzare i consumi.

La trasmissione è affidata al cambio automatico ZF ad otto rapporti e le prestazioni promesse sono da vera top car: 0-100 in 3,9 secondi e 320 km/h di velocità massima.

Interni nati dall'alleanza con Daimler

Inoltre sfoggia un look innovativo, interni che nascono dall'alleanza con Daimler e dotati di interessanti sorprese come il nuovo quadro strumenti digitale da 12,3 pollici e un secondo schermo LCD da 8 pollici posizionato nella console centrale.

Nuove anche le soluzioni tecniche: chassis e sospensioni regolabili

A livello tecnico la nuova Aston Martin DB11 inaugura un chassis in alluminio disegnato esclusivamente per questa nuova generazione.

Nuovo anche l'impianto frenante e il sistema di sospensioni adattive il cui funzionamento può essere alterato attraverso la selezione di tre modalità di guida: GT, Sport e Sport e Plus.

Per finire la DB11 inaugura anche un inedito differenziale a controllo elettronico con controllo vettoriale della coppia.

 
Aston Martin DB11: la stella di Ginevra 2016?

L'opinione dei lettori