• pubblicato il 20-01-2014

Bugatti: si lavora all'erede della Veyron

di Junio Gulinelli

Esclusa da Wolfgang Schreiber l'ipotesi di una quattro porte.

Sembra che Bugatti abbia accantonato due progetti di cui si bisbigliava da tempo: una SuperVeyron e una lussuosa berlina, la Bugatti Galibier.

No ad una quattro porte

Almeno in questi termini ne ha parlato Wolfgang Schreiber, direttore del marchio francese, alla rivista TopGear dicendo: “La Bugatti Galibier diluirebbe la filosofia della firma”.

Una pena, visto che il prototipo lanciato nel 2009 (nella gallery) sembrava poter diventare una grande auto. Tutti d’altronde sanno che Bugatti è sinonimo di sportività estrema. Dunque sembra esclusa definitivamente l’ipotesi di una Bugatti quattro porte.

Si lavora, però, all'erede della Veyron

Al contrario, il brand starebbe già lavorando alla erede della Veyron. A domanda diretta, se sarà ibrida (come le hyper car del momentoLaFerrari, P1, e 918 Spyder) la risposta è stata “forse”. Quindi non si esclude l’idea di una doppia alimentazione. 

Il suo principale obiettivo sarà "ridefinire i limiti e i punti di riferimento". Così come lo fece l’attuale Veyron alla sua nascita.

“L’unica che dovrà temere sarà l’attuale Veyron”, così  Wolfgang Schreiber toglie ogni dubbio, ancora una volta la nuova Bugatti sarà su un altro pianeta rispetto a tutte le altre…

Bugatti: si lavora all'erede della Veyron

L'opinione dei lettori