• pubblicato il 11-03-2014

Jeep Renegade: una “vera”, piccola, offroad

di Junio Gulinelli

La prima Jeep prodotta fuori dagli USA, un "small SUV" alla conquista di tutti i mercati.

Anteprima mondiale al Salone di Ginevra, la nuova Jeep Renegade è l'erede della “Willys” del 1941, sviluppata sulla nuova architettura “4x4 Small-wide”.

Sarà venduta in più di 100 paesi e introdurrà, per la prima volta nel segmento B, un cambio automatico a nove rapporti.

È il primo prodotto a nascere dopo la totale acquisizione da Parte di Fiat del Gruppo Chrysler ed è la prima Jeep a posizionarsi nel segmento delle Piccole e ad essere prodotta fuori dagli Stati Uniti (sarà prodotta in Italia negli stabilimenti di Melfi).

La Jeep Renegade, insomma, avrà la responsabilità di muovere il primo passo del neonato Gruppo FCA e lo farà all'interno della nuova strategia globale che punta ad estendere il target del marchio a livello mondiale.

Disegnata e concepita per offrire la leggendaria capacità 4x4 di Jeep, è equipaggiata con sospensioni a ruote indipendenti in grado di garantire un'articolazione massima delle ruote pari a 205 mm e un'altezza da terra fino a 220 mm.

È inoltre il primo modello Jeep a integrare il sistema di ammortizzatori anteriori e posteriori con valvola FSD (Frequency Selective Damping) Koni che le danno eccellenti caratteristiche di tenuta di strada e maneggevolezza.

Grazie all'ampio utilizzo di acciai avanzati e materiali compositi, l'architettura della nuova Jeep Renegade presenta anche un'eccezionale resistenza alla torsione e la robustezza necessaria ad intraprendere nella massima sicurezza i percorsi offroad più impervi.

Una “vera” piccola offroad

Gli sbalzi molto corti le forniscono angoli di attacco e di uscita molto permissivi, e per i più esigenti ci sarà la versione Trailhawk che posiziona la Renegade al vertice della categoria per doti fuoristradistiche.

Trailhawk: per i più esigenti

Questa avrà in dotazione: sistema di trazione integrale Jeep Active Drive Low di serie (con rapporto finale di riduzione di 20:1), sistema Selec-Terrain con la modalità Rock (pià altre 4 modalità di funzionamento), assetto rialzato di 20 mm, piastre di protezione e ganci di traino anteriori e posteriori , paraurti che permettono di ottenere un angolo di attacco di 30,5 gradi, un angolo di dosso di 25,7 gradi e un angolo di uscita di 34,3 gradi, fino a 205 mm di articolazione delle ruote, sistema Hill-descent Control, capacità di guado pari a 480 mm, capacità di traino fino a 1.500 kg sui modelli equipaggiati con motore diesel MultiJet II e fino a 907 kg su quelli con motore Tigershark da 2,4 litri, e pacchetto per il traino a richiesta.

Inoltre la Jeep Renegade dispone del sistema di disconnessione dell'asse posteriore e PTU che offre maggiore sicurezza nel momento in cui si attiva avendo bisogno della trazione su tutte e quattro le ruote, e efficiente nel momento in cui disattiva quelle posteriori per contenere i consumi.

Vastissima offerta meccanica, per tutti i mercati

Anche a livello di motorizzazioni la nuova Jeep Renegade segnerà nuovi standard per il marchio americano, offrendo fino a 16 diverse combinazioni tra propulsori e trasmissioni, adattandola così alle esigenze di, praticamente, tutti i mercati.

Ci saranno a disposizione 4 unità a benzina MultiAir, due Diesel MultiJet II, una flex-fuel con il nuovo motore E.torQ, tutti equipaggiati con sistema Stop&Start.

Primo cambio automatico a 9 rapporti del segmento

Tre le possibilità di trasmissione, il cambio automatico a nove rapporti, un manuale a cinque o sei marce e il cambio a doppia frizione DDCT (con frizione a secco).

Equipaggiamento high-tech da Premium

Molto ricco e tecnologico anche l'equipaggiamento di serie che conterà su sistemi high-tech per la sicurezza e l'infotainment di ultima generazione.

Uconnect Access

Utilizza tecnologia cellulare integrata per consentire la comunicazione con i servizi di pronto intervento locali. È sufficiente premere il pulsante 9-1-1 sullo specchietto retrovisore. Uconnect Access applica la stessa logica al soccorso stradale. Premendo il pulsante "ASSIST" viene chiamato direttamente il fornitore del servizio di soccorso stradale per i veicoli di Chrysler Group o il Vehicle Customer Care Center.

Ulteriore sicurezza è garantita dalla capacità del sistema di ricevere messaggi di testo, segnalarne la ricezione, identificare i mittenti e quindi procedere alla "lettura" dei messaggi attraverso cellulari dotati di connessione Bluetooth. AOL Autos ha definito Uconnect Access "Tecnologia dell'anno 2013" (I servizi Uconnect possono variare nei diversi mercati).

Radio touchscreen Uconnect

Si tratta del premiato sistema di comunicazione, intrattenimento e navigazione vivavoce. Le caratteristiche principali dei sistemi Uconnect 5.0 e 6.5AN sono: display touchscreen da 5" o 6,5", connettività Bluetooth, sintonizzatore singolo o doppio, funzionalità RDS (Radio Data System), funzionalità DAB (Digital Audio Broadcast), HD Radio, funzionalità DMB (Digital Media Broadcasting), SiriusXM Radio, SiriusXM Travel Link, porta USB e ingresso jack audio ausiliario (I servizi Uconnect possono variare nei diversi mercati).

Quadro strumenti con Display a colori

Il quadro strumenti della nuova Jeep Renegade è dotato di un display a colori da 7" a visualizzazione multipla completamente configurabile dal guidatore che consente di personalizzare l'esperienza di guida e di ricevere informazioni e feedback dalla vettura nel formato preferito. Attraverso l'utilizzo di grafica e testo, il display comunica le informazioni in modo semplice e chiaro.

Sicurezza al top con 70 funzioni a disposizione

Il reparto sicurezza conterà infine con fino a 70 funzioni avanzate tra cui il sistema di avviso di collisione Frontal Plus e l'avviso di cambio involontario di corsia che si sommano al sistema di rilevamento dell'angolo morto, telecamera posteriore ParkView e controlloe lettronico della stabilità ESP e sette airbags di serie.

Jeep Renegade: una “vera”, piccola, offroad

L'opinione dei lettori