• pubblicato il 07-11-2012

Land Rover: il futuro dei fuoristrada della Casa inglese da qui al 2020

di Junio Gulinelli

Sedici nuovi fuoristrada nei prossimi otto anni, novità per tutte le gamme, Defender, Freelander, Discovery e Range Rover.

Dall'Inghilterra arrivano indiscrezioni sul futuro di Land Rover. Una delle più autorevoli riviste d'oltre manica, AutoCar, ha rivelato, infatti, i piani della Casa britannica da qui al 2020. Otto anni, sembra, i cui se ne vedranno delle belle con addirittura 16 nuovi modelli pronti a uscire sul mercato.

Di questi sei rientrerebbero nel segmento delle SUV di lusso, la gamma Range Rover, cinque alla gamma Defender, fuoristrada da lavoro, e altre cinque nel segmento misto, gamma Discovery e Freelander che mescolano caratteristiche da fuoristrada con tratti eleganti.

La nuova linea di lusso

Per quanto riguarda la gamma più lussuosa del marchio, la Range Rover, l'intenzione del marchio è di espandere la famiglia attuale composta dalla Range Rover dalla RR Sport e dalla RR Evoque e alle quali si aggiungeranno tre nuovi modelli.

Una potrebbe essere con molta probabilità una decappottabile, poi ci sarà una Baby Evoque pensata per competere nel segmento delle Baby SUV e una che prenderà invece la strada contraria, una Evoque XL, più grande della cinque porte attuale ma meno inavvicinabile, di prezzo, della RR Sport.

Le nuove “miste”

Per quanto riguarda la categoria delle “miste”, tanto per cominciare la gamma Discovery sembrerebbe che si potrà suddividere in due varianti: una versione standard e una lussuosa. Quest'ultima offrirebbe gli stessi comfort della RR Sport aggiungendole però superiori capacità da fuoristrada.

Subito al di sotto delle Discovery troveremo, poi, la rinnovata gamma Freelander la quale offrirà invece tre versioni diverse, una compatta, una grande e una Super XL. Equivalenti alle Evoque delle stesse dimensioni, avranno un orientamento più offroad con capacità da fuoristrada di razza.

Le fuoristrada da lavoro

E per finire la mitica gamma Defender, la fuoristrada "pura" di Casa Land Rover.

Di quest'ultima, di cui stiamo vedendo i primordi dell'evoluzione già da un anno a questa parte (concept DC100, nella gallery), ci saranno, come sempre, tre versioni: passo corto, passo lungo e pick-up.

Sembra ci sarà, poi, anche una D100, una sorta di Evoque Mini ricarrozzata con l'estetica della Defender e con capacità da pura offroad.

E per finire, sembra proprio che la vecchia Defender non andrà in pensione ma potrebbe rimanere in campo sui mercati emergenti dove le norme sulle emissioni non sono così restrittive come in Europa.

Land Rover: il futuro dei fuoristrada della Casa inglese da qui al 2020

L'opinione dei lettori