• pubblicato il 04-12-2015

McLaren 675LT Spider: adrenalina a cielo aperto

di Junio Gulinelli

La Casa di Woking toglie il tetto alla più sportiva della gamma

La McLaren 675LT, l'edizione potenziata e alleggerita della 650S è stata un grande esito per la marca di Woking che è riuscita a piazzare in pochissimo tempo tutta la produzione di 500 unità. Acclamata a gran voce anche dalla stampa specializzata internazionale, la supercar inglese è stata eletta Sportiva dell'anno dalla famosa rivista EVO. Per tutti questi motivi non sorprenderà l'arrivo del suo alter ego a cielo scoperto, la McLaren 675LT Spider.

La nuova 675LT Spider nasce come risposta alla forte domanda arrivata a Woking dai clienti del brand che hanno espresso la loro voglia di godersi le prestazioni della supercar in modalità cabriolet. McLaren non ha tardato ad ossequiarli con questa variante che, salvo per il tetto e alcuni altri dettagli in più, è identica alla versione chiusa.

Segni particolari

Le differenze tra le due le ritroviamo nel design dei cerchi ultraleggeri – da 19 pollici all'anteriore e da 20 pollici al posteriore – e in una nuova gamma di colori per la carrozzeria. Rimane, come sempre, la possibilità di personalizzare a piacimento la propria 675LT Spider facendo appello al dipartimento McLaren Special Operations (MSO) incaricato di rendere uniche e su misura per i clienti tutte le McLaren.

Motore e prestazioni

Dal punto di vista meccanico la McLaren 675LT Spider monta lo stesso propulsore di tutta la gamma, il V8 da 3.8 litri potenziato fino a 675 CV e 700 Nm di coppia ma rispetto alla versione cabriolet “convenzionale” pesa 100 kg in meno. Le prestazioni dichiarate sono di 2,9 secondi per raggiungere i 100 km/h da ferma, 8,1 secondi per arrivare a 200 km/h e 326 km/h di velocità massima.

McLaren 675LT Spider: adrenalina a cielo aperto

L'opinione dei lettori