• pubblicato il 26-10-2016

Mini Countryman 2017: prime fotografie e informazioni

di Junio Gulinelli

La Mini più spaziosa della gamma diventa ancora più grande e per la prima volta arriva la versione ibrida plug-in

Mini svela la nuova generazione, la seconda, della Countryman, la versione SUV più grande della famiglia anglotedesca. Debutterà in anteprima mondiale al prossimo Salone di Los Angeles e sbarcherà sul mercato a febbraio 2017.

Tante novità

Si rinnova esteticamente con un design leggermente più atletico e con notevoli miglioramenti in materia di spazio e funzionalità. La nuova Mini Countryman 2017, con consumi compresi tra i 7,0 e i 2,1 l/100 km ed emissioni di CO2 tra i 159 e i 49g per chilometro, si riposiziona come punto di riferimento nel suo segmento in quanto ad efficienza. L'ultima versione del sistema di trazione integrale ALL4 garantisce divertimento e sicurezza alla guida anche fuoristrada, ma, soprattutto, la nuova Mini Countryman sarà la prima della storia del marchio ad essere proposta anche con un sistema di trazione ibrido plug-in (MINI Cooper S Countryman ALL4 E).

Nettamente più grande rispetto alla prima Countryman

Mini Countryman 2017 è circa 20 cm più lunga rispetto alla precedente generazione e 3 cm più larga, mentre il passo è stato esteso di ben 7,5 cm. Questo incremento delle proporzioni si traduce naturalmente in volumi interni più generosi - ora è una cinque posti a pieno titolo - e in una capacità di carico superiore (450 litri o 1.309 litri con i sedili posteriori abbattuti, 40:20:40). Come optional saranno disponibili anche il portellone posteriore elettrico ad apertura touchless e con sistema Comfort Access, oltre ad un piccolo tavolino da picnic, per due persone, ripiegabile nello stesso portellone posteriore.

Il netto aumento di spazio, per guidatore e passeggeri, è accompagnato da un raffinato ambiente premium, ulteriormente migliorato in quanto a qualità dei materiali, da un nuovo moderno display da 8,8 pollici circondato da un anello a LED (Mini Excitement Package) per il controllo del sistema di infotainment di ultima generazione Mini Conneccted e da numerosi nuovi vani portaoggetti.

Motorizzazioni ancora più efficienti

Al lancio la nuova Mini Countryman 2017 sarà proposta con due motorizzazioni benzina e due diesel di ultima generazione, tutti dotati di tecnologia Mini TwinPower Turbo:

  • Mini Cooper Countryman: 3 cilindri a benzina da 1.499 cc di cilindrata, 136 CV e 220 Nm di coppia.
  • Mini Cooper S Countryman: 4 cilindri a benzina da 1998 cc di cilindrata, 192 CV e 280 Nm di coppia.
  • Mini Cooper D Countryman: 4 cilindri diesel da 1.995 cc di cilindrata, 150 CV e 330 Nm di coppia.
  • Mini Cooper SD Countryman: 4 cilindri diesel da 1995 cc di cilindrata, 190 CV e 400 Nm di coppia.

3 trasmissioni a disposizione

Per quanto riguarda la trasmissione, in alternativa al cambio manuale a sei marce sarà disponibile anche l'automatico Steptronic a sei rapporti, mentre la trasmissione Steptronic ad otto rapporti sarà proposta sulle versioni MINI Cooper S Countryman e MINI Cooper D Countryman, sarà invece di serie sulla MINI Countryman Cooper SD.

Per la prima volta la Mini Countryman è anche ibrida plug-in

Alle tradizionali motorizzazioni benzina e diesel si aggiungerà, poi, per la prima volta, anche la variante ibrida plug-in spinta dal tre cilindri a benzina abbinato ad un motore elettrico da 88 CV e alla trasmissione Steptronic a sei rapporti, per un totale di 224 CV e 385 Nm. Questa versione, in grado di circolare per 40 km in modalità EV (125 km/h di velocità massima) dichiara consumi medi di 2,1l/100 km con emissioni di CO2 pari a 49g/km.

Telaio

Dal punto di vista telaistico, la Mini Countryman 2017 è dotata di sospensioni anteriori con schema McPherson e posteriori multilink, mentre su richiesta potrà essere equipaggiata con gli ammortizzatori regolabili Dynamic Damper Control e con il selettore delle modalità di guida Mini Driving Modes, che permette di scegliere tra ile impostazioni Mid, Sport e Green.

Mini Countryman 2017: prime fotografie e informazioni

L'opinione dei lettori