• pubblicato il 15-06-2012

Mini Rocketman Concept: riproposta in versione aggiornata ai Giochi Olimpici di Londra

Molto compatta ma versatile, con l'apertura delle portiere a doppia fase e, forse, motorizzazione ibrida.

Ritorna la Mini Rocketman Concept, il prototipo del marchio anglo-tedesco già visto un anno fa al Salone di Ginevra 2011, sarà esposto in una versione aggiornata durante le Olimpiadi di Londra.

Si tratta di una versione accorciata e compatta della Mini Coupé, rispetto alla quale è più corta di ben 30 cm. La lunghezza totale della Rocketman è infatti pari a 3,4 metri.

Riproporre proprio questo concept, ad un anno dalla sua anteprima mondiale, lascia pensare a una vera e propria dichiarazione di intenti da parte di Mini, che effettivamente avrebbe nei suoi piani futuri la produzione di una city car dalle dimensioni estremamente compatte.

In stile Union Jack

L'aspetto, rispetto al prototipo dello scorso anno, è rimasto pressoché invariato, cambia invece la tinta, questa volta proposta per l'occasione con il motivo Union Jack che riproduce i colori della bandiera della Gran Bretagna.

E poi, chiaramente, il tema delle Olimpiadi è ripreso all'interno dell'abitacolo con continui richiami come le scritte sui pannelli delle portiere e i piccoli atleti in miniatura all'interno del bracciolo anteriore.

Per il resto gli interni della Mini Rocketman mantengono quello stile minimal e futuristico proprio di un concept con rifiniture in pelle Nubuck Dark Blue e White con accenti sparsi in rosso.

Quelle strane portiere...

Fuori è riproposto il telaio spaceframe con diverse componenti della carrozzeria in fibra di carbonio e, segno distintivo di questo modello, tutte le portiere (compreso il portellone posteriore) con doppia incernieratura e apertura a due fasi per facilitare l'ingresso nell'abitacolo o il carico di oggetti. Il tetto panoramico, infine, è interamente in vetro.

Il mistero del propulsore

Rimane un mistero il discorso rispetto alla motorizzazione della Mini Rocketman Concept, lo scorso anno alla kermesse elvetica la Casa dichiarò solo un consumo medio sui 3l/100km, dato che potrebbe far pensare ad un sistema ibrido.

Mini Rocketman Concept: riproposta in versione aggiornata ai Giochi Olimpici di Londra

L'opinione dei lettori