• pubblicato il 19-11-2013

Nissan GT-R Nismo: le fotografie e i dati ufficiali

di Junio Gulinelli

Presentata la versione più "selvaggia" della supercar giapponese. 600 CV e soluzioni tecniche da vera sportiva.

La Nissan GT-R Nismo è stata presentata questa mattina. Si tratta dell'evoluzione più “selvaggia” della supercar giapponese. Più potente, più leggera, con un appoggio aerodinamico migliorato, e soprattutto, molto, molto veloce.

600 CV con il turbocompressore della GT3

Sotto il cofano la Nissan GT-R Nismo custodisce il V6 da 3,8 litri biturbo che riceve, per questa versione, una buona dose di potenza in più in modo da arrivare a cifra tonda: 600 CV, tutti erogati a 6.800 giri, e più di 650 Nm di coppia massima.

Per ottenere questi numeri, la GT-R Nismo inaugura un nuovo turbocompressore, preso direttamente in prestito dalla Nissan GT-R della GT3. Questo facilita l'ingresso di un volume maggiore di aria compressa, la chiave per poter bruciare più combustibile ed erogare, così, più potenza e coppia.

Chassis: dal Nürburgring alla strada

Rispetto allo chassis, la sospensione eredita molte delle sue componenti dalla GT-R preparata per la 24 Ore del Nürburgring nel 2012, anche se ovviamente riadattata all'uso “civile”.

La barra stabilizzatrice posteriore cresce di diametro fino a 17,3 mm, il che implica una riduzione di peso da un lato, e un incremento di resistenza agli sbilanciamenti del posteriore dell'auto.

Dunque la Nissan GT-R Nismo diventa ancora più agile e dinamica. Molle e ammortizzatori sono stati sviluppati insieme alla firma tedesca Bilstein. L'ammortizzatore continua conservando il sistema elettronico DampTronic.

Con la nuova taratura di quest'ultimo si è tentato di arrivare ancora più in alto in quanto a tenuta e comportamento dinamico rispetto al set-up convenzionale, che invece ricerca maggiore armonia e comfort.

I triangoli della sospensione anteriore sono di nuova fattura con una nuova geometria che proporziona più angolo in modo da ottenere un maggior autocentramento sul rettilineo, migliora la sensibilità dello sterzo e ottimizza la conservazione del pneumatico durante le curve più tirate.

Tutta la monoscocca, inoltre, riceve rinforzi in modo da lavorare congiuntamente con i punti di saldatura ed ottenere una maggiore rigidità.

Body-kit in carbonio e abitacolo racing

Rispetto alla carrozzeria, poi, la Nissan GT-R Nismo riceve nuovi elementi in fibra di carbonio e nuovi paraurti. Quello anteriore sfoggia dei bordi più “squadrati” ed aiuta a ridurre il coefficiente aerodinamico Cx a 0,26. I cerchi forgiati da 20 pollici, firmati Rays, sono ispirati al design della Nissan GT-R GT500 della SuperGT giapponese.

Per l'abitacolo della Nissan GT-R Nismo arrivano invece nuovi sedili Recaro, il volante è rivestito in Alcantara e le bordature sono i rosso a contrasto. Inoltre il sistema di acquisizione dei dati migliora e questi ultimi possono essere scaricati nel pc.

Nissan GT-R Nismo: le fotografie e i dati ufficiali

L'opinione dei lettori