• pubblicato il 20-05-2014

Nissan Pulsar: la nuova compatta giapponese

di Junio Gulinelli

La Casa di Yokohama prova il "colpaccio" nel segmento C

L'avevano annunciata ed è arrivata. Si chiama Pulsar ed è la nuova carta che Nissan giocherà nella partita tra le asiatiche in Europa.

E il segmento in cui si posizionerà, quello delle compatte (da cui era assente da 7 anni), è tutt'altro che facile. Ma la nuova Nissan Pulsar 2014 ha i numeri per farsi valere.

Prima di tutto il design: lo stile è quello, che ha convinto, della Qashqai (ripreso anche dalla nuova X-Trail); le dimensioni vantano misure da prima della classe, compatta ma molto spaziosa dentro; la tecnologia offre i sistemi di assistenza alla guida e sicurezza tra i più avanzati del momento; e per finire i motori che garantiscono consumi bassi e divertimento alla guida.

Stile comprovato e vincente

La nuova Nissan Pulsar nasce con il family feeling della Casa che ha portato al successo la crossover compatta Qashqai. Il frontale V-Motion è ormai quello emblematico e riconoscibilissimo di tutte le Nissan, con la griglia nera nella quale trovano alloggio i gruppi ottici allungati con tecnologia LED.

Il posteriore adotta i fari con design a "boomerang" mentre le due fiancate sono caratterizzate dall'ultimo montante a pinna (con tetto ad effetto sospeso) e dai finestrini con bordature cromate e allungati ad angolo verso il posteriore.

Dimensioni: compatta si, ma molto spaziosa dentro

Lunga 4.385 mm (dunque nella media tra le compatte), la Nissan Pulsar vanta un abitacolo molto spazioso ricavato da una passo che si posiziona al vertice della categoria con i suoi 2.700 mm.

I 692mm di spazio a disposizione per le gambe dei passeggeri posteriori la rendono quasi equiparabile ad una segmento D. Per ora non sono stati rilasciati altri dati sulle misure ma questi bastano a poterla catalogare come una berlina spaziosa adatta alle famiglie.

Tecnologia di ultima generazione

Il lato high-tech è un altro pilastro fondamentale su cui si stanno basando tutti gli ultimi modelli Nissan. E la Pulsar non fa eccezione, essendo dotata anche lei di tutti i sistemi di ultima generazione che danno un valore aggiunto alla assistenza alla guida e alla sicurezza.

Tra questi vanno nominati il Forward Emergency Braking, il Moving Object Detection, il Lane Departure Warning, il Blind Spot Warning e l'Around View Monitor che offre una visuale a 360 gradi per le manovre in retromarcia.

Senza contare il reparto infotainment che potrà contare sul NissanConnect system di seconda generazione con possibilità di connettività con lo smartphone, sistema Google® Send-to-Car e la possibilità di accesso ad una svariata lista di Apps.

Motori brillanti e parsimoniosi

Per quanto riguarda il reparto meccanica, infine, la nuova Nissan Pulsar 2014 avrà a disposizione l'ultima generazione di propulsori della casa Giapponese (gli stessi in listino per la nuova Nissan Juke 2014) tra cui il piccolo, efficiente e performante 1.2 DIG-T da 115 CV, il potente 1.6 da 190 CV e il parsimonioso Diesel 1.5 dCi da 110 CV (montato, ad esempio, anche dalla compatta Premium Mercedes Classe A).

Nissan Pulsar: la nuova compatta giapponese

L'opinione dei lettori