• pubblicato il 06-09-2012

Novità Ford: la strategia europea svelata al "Go Further" di Amsterdam

di Junio Gulinelli

Oltre alla Fiesta restyling e alla nuova ST arrivano anche la nuova Mondeo, le SUV Kuga, EcoSport ed Edge e “addirittura” la Mustang

Scopre le carte la Casa americana dell'Ovale Blu. Se oltre oceano il mercato auto in questi anni di crisi è stato salvato con massicci interventi governativi, in Europa il trend in picchiata costringe a ricorrere ad “armi estreme” per rimanere, quantomeno, a galla.

E la strategia Ford rivelata quest'oggi in Olanda, in occasione della presentazione “Go Further” di Amsterdam, ha dimostrato, effettivamente, come i prossimi anni vedranno il costruttore dell'Ovale Blu puntare molto sul vecchio continente con l'introduzione di interessanti novità, anche fino a poco tempo insospettabili.

Le piccole: la Nuova Ford Fiesta Restyling 2013 e la B-Max

A parte la nuova Ford Fiesta Restyling 2013, che verrà presentata ufficialmente tra poche settimane al Salone dell'Auto di Parigi 2012, e che è stata considerevolmente rinnovata per competere nel difficile segmento B, anche per il sotto-segmento di nicchia delle piccole sportive con l'arrivo della nuova Fiesta ST che promette potenza (182 CV e da da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi) e consumi ridotti del 20% rispetto all'ultima versione.

E poi, in autunno, arriva anche la nuova Ford B-Max presentata al Salone di Ginevra di quest'anno e caratterizzata dall'innovativo sistema privo di montante centrale. Per chi vuole un'auto di piccole dimensioni ma pratica e confortevole. Una mini-monovolume.

Nuova Mondeo: all'arrembaggio nei segmenti C e D

La nuova Ford Mondeo sarà un arma estremamente affilata per il segmento C e D, visto che presenterà diverse novità (anche per il mercato) sotto molti aspetti. Primo fra tutti l'inserimento in gamma del tre cilindri EcoBoost da 1,0 litri, che non ha eguali nel segmento.

Per prima in Europa (come Ford), inoltre, la Mondeo adotterà anche un sistema ibrido (dove invece la concorrenza è già avanti sotto questo aspetto, soprattutto le tedesche e le giapponesi) e, altra novità interessante, combinerà una motorizzazione diesel con la trazione integrale.

E poi, per finire, sarà disponibile a tre o cinque porte, ma anche in versione familiare station wagon. Insomma con una sola auto Ford coprirà una bella fetta di mercato.

I SUV, terreno delicato: molta concorrenza ma segmento in forte crescita

In Europa quello dei SUV è uno dei segmenti in maggiore crescita e dove, di conseguenza, si vedono molte novità arrivare un po' da tutte le Case, che per spartirsi la torta, da qualche anno a questa parte, hanno iniziato a sotto-segmentare il mercato. SUV piccoli (noti come Baby-SUV), SUV di medie dimensioni e SUV di taglia grande, in pieno stile americano.

Sotto questo punto di vista tre sono le armi che Casa Ford è pronta a sfoderare. Una è rappresentata dall'arrivo, previsto per il 2013, della nuova Ford Kuga, il SUV dalle linee sportive e giovanili (versione europea della americana Ford Escape vista al Salone di Los Angeles). Dalla parte sua la nuova Kuga avrà dimensioni maggiorate (dovrebbe superare i 4,50 metri di lunghezza), i soliti nuovi EcoBoost (i 2 litri TDCI da 140 e 163 CV e il 1.6 da 150 CV), elettronica avanzata e tanta tecnologia.

Ancora più grande (sia per dimensioni che per motorizzazioni), e dunque riconducibile al segmento dei grandi SUV arriverà (anche questa è una notizia confermata oggi) l'americana Edge.

Sul fronte baby-SUV, invece, è stato confermato l'Arrivo in Europa, a fine 2013, della piccola crossover EcoSport per la quale il marchio, fino ad ora, aveva previsto la commercializzazione solo per i mercati emergenti (anche se si vociferava uno sbarco in Europa).

Sarà ovviamente adattata ai gusti europei (materiai e tecnologie) e adotterà anche lei i motori di ultima generazione come il tre cilindri 1.0 EcoBoost a benzina, così come anche i nuovi diesel che debutteranno con la nuova Fiesta 2013.

Mustang: dagli States con furore

Non si sa ancora in che anno, con quali motorizzazioni, ne a che prezzo, ma ormai è certo: Alan Mullay lo ha confermato, la Ford Mustang attraverserà l'oceano ed arriverà anche da noi, in Europa.  Sicuramente non si tratterà di una variante europea, ma della originale american car tanto amata negli Stati Uniti e molto apprezzata, almeno a parole (poi vedremo nei fatti), anche da noi.

Si può ipotizzare che quella che vedremo sui nuovi mercati sarà la Mustang di prossima generazione e, visto il recente restyling 2013, dovremo aspettare almeno un paio d'anni.

Novità Ford: la strategia europea svelata al "Go Further" di Amsterdam

L'opinione dei lettori