• pubblicato il 23-05-2016

Nuova Peugeot 3008: foto e informazioni della seconda generazione (molto più SUV)

Cambia completamente la crossover del Leone: via le forme da monovolume, diventa più SUV (e lussuosa)

A oltre 7 anni dal lancio della prima generazione, era necessario cambiare.

E in Peugeot hanno deciso di prendere il termine "cambiare" sul serio, rivoluzionando la Peugeot 3008 che - in questa sua seconda generazione - perde completamente le forme da monovolume e abbraccia in pieno lo stile da SUV crossover, che tanto è apprezzato dal pubblico in questi ultimi anni.

Nuova Peugeot 3008: il SUV, una scelta d'immagine

Il cambio della guardia (e delle forme) è decisamente in linea con l'immagine di marca del brand francese, sempre più vicino al concetto di "lusso sportivo".

Peugeot negli ultimi anni ha visto una progressiva definizione di quello che è il DNA del marchio, un DNA che resta sempre generalista ma che strizza l'occhio a chi ama la qualità, la sportività, il dinamismo e la tecnologia.

Per capirci meglio, occorrerà ripetersi (nonostante lo abbiamo detto in tutte le salse nell'ultimo anno): nel trittico di marchi francesi, DS rappresenta il lusso, Citroën il "generalista alternativo e popolare" e Peugeot - appunto - il "lusso sportivo per tutti": una line-up di modelli accessibili ma di alta qualità, con una attenzione al feeling al volante e al piacere di guida che diventa colonna portante del brand.

La formula, almeno per ora, funziona. E il successo della Peugeot 208 e della Peugeot 308 - di critica e di pubblico - lo sta a dimostrare.

In tutto questo la Peugeot 3008, con le sue forme da crossover-monovolume, creava un effetto dissonante che confondeva il pubblico, nonostante la qualità del prodotto. Da qui la necessità di un cambiamento, da affiancare a quello (già avvenuto) della Peugeot 2008 che ha abbracciato ancora di più le sue radici da SUV-crossover (leggete il nostro Primo Contatto per capirlo meglio).

Nuova Peugeot 3008: maschile e cittadina

La nuova Peugeot 3008 è estremamente maschile: nelle forme, nel design, nei contenuti. 

Le linee del nuovo SUV di Peugeot ricordano in parte quelle della concept Fractal, che abbiamo visto allo scorso Salone di Francoforte, con linee tese e tagli, volumi che si intersecano ma con equilibrio, rendendo il nuovo modello francese dinamico, quasi filante per un'auto del segmento.

Lunga 4.45, e alta 1.62 metri, la nuova 3008 offre un design decisamente diverso rispetto alla generazione precedente, nonostante ne mantenga la larghezza. In Peugeot hanno sottolineato come il processo di creazione dell'auto abbia riguardato tutti i componenti, portando a un alleggerimento - nonostante il maggiore impatto della vettura - di 100kg.

Ruote di grandi dimensioni, dettagli che strizzano l'occhio al mondo off-road e una "firma luminosa" - sia anteriore che posteriore - regalano alla macchina un look decisamente distintivo.

Carattere distintivo che, come ha sottolineato Maxime Picat (Direttore del Brand Peugeot) è una delle maggiori motivazioni d'acquisto da parte della clientela: "I SUV esplodono in tutti i segmenti, sfidano le monovolume ma anche le berline. I clienti ne apprezzano il carattere: un veicolo che si fa notare per le dimensioni ma anche per il modo di stare sulla strada. E in più protegge".

Niente di nuovo, finora? Sì, niente di nuovo. Ma quello che il brand francese ha messo sul piatto è un approccio diverso al segmento, un approccio che non si nasconde dietro a ipocrisie e cerchiobottismi: sì, i SUV sono soprattutto auto utilizzate in città. E come tale deve essere approcciato da chi lo produce.

Infatti, sottolinea sempre Picat, "il problema è che l'esperienza di guida dei SUV è spesso deludente, e i materiali interni non sono spesso all'altezza del design esterno e delle sensazioni che esso genera".

Per questo, con la nuova Peugeot 3008, i francesi hanno posto l'accento soprattutto sulla progettazione degli interni.

Gli interni della Peugeot 3008: feeling top di gamma

"Abbiamo sviluppato gli interni della Peugeot 3008 come un sistema per amplificare al massimo i sensi di chi è a bordo. L'ergonomia dei comandi, i materiali utilizzati e un sistema hi-fi firmato Focal che garantisce una esperienza sonora di altissimo livello": Gilles Vidal, designer del marchio, non usa mezzi termini per descrivere gli studi di progettazione degli interni.

Moderni e con scelte ergonomiche particolari (i comandi a centro plancia ricordano quasi i tasti di un piano), gli interni sono chiaramente dominati dal nuovo Peugeot i-Cockpit, con il volante compatto e il computer digitale con schermo da 12'', personalizzabile nello stile e nelle animazioni con 5 diversi modi di visualizzare le informazioni di guida.

Di fianco un sistema di infotainment con schermo da 8'', touchscreen capacitivo, con il consueto sistema Peugeot di controllo multimediale che abbiamo già imparato a conoscere e apprezzare su altri modelli.

Come chicca finale, Peugeot ha studiato anche 5 differenti fragranze da diffondere nell'abitacolo attraverso un diffusore interno, per completare il "coinvolgimento dei cinque sensi".

Nuova Peugeot 3008: i motori

Non poteva mancare, ovviamente, un ricco parco motori che include sia motori benzina che motori diesel.

In Peugeot sottolineano la parsimonia di questi motori, soprattutto di quelli benzina considerati "i migliori della categoria nei rispettivi livelli di potenza".

Sono quattro le alternative a benzina:

  • Un 1.2 PureTech 130, con sistema Start&Stop e cambio manuale a 6 marce, disponibile in due livelli di consumo
  • Un 1.2 PureTech 130, con sistema Start&Stop e cambio automatico a 6 marce
  • Un 1.6 THP 165, con sistema Start&Stop e cambio automatico a 6 marce

Sei invece le possibilità di scelta per chi preferisce i motori diesel, tutti BlueHDi:

  • Un 1.6 BlueHDi 100 con sistema Start&Stop
  • Un 1.6 BlueHDi 120, con sistema Start&Stop e cambio manuale a 6 velocità, anche questo disponobile in due livelli di consumo
  • Un 1.6 BlueHDi 120, con sistema Start&Stop e cambio automatico a 6 marce
  • Un 2.0 BlueHDi 150, con sistema Start&Stop e cambio manuale a 6 velocità
  • Un 2.0 BlueHDi 180, con sistema Start&Stop e cambio automatico a 6 velocità

E per chi ama la mobilità alternativa - e integrata, soprattutto in città - Peugeot propone anche uno speciale monopattino ripiegabile elettrico, creato dal Peugeot Design Lab in collaborazione con Micro, ricaricabile direttamente dall'interno del bagagliaio. O, in alternativa, una bici anch'essa ripiegabile ed elettrica.

Per chi vuole una macchina funzionale e pratica, ma anche la possibilità di svicolare nel traffico cittadino.

Nuova Peugeot 3008: foto e informazioni della seconda generazione (molto più SUV)

L'opinione dei lettori