• pubblicato il 09-03-2016

Porsche Macan: arriva il 4 cilindri in linea

di Junio Gulinelli

La nuova entry level della SUV "piccola" di Zuffenhausen. 252 CV solo con cambio PDK

Dopo l'arrivo dei quattro cilindri boxer nella gamma Porsche, inaugurati dalla nuovissima 718 Boxster (e presto anche sulla 718 Cayman), anche la baby SUV di Stoccarda Macan amplia la proposta motoristica verso il basso accogliendo in listino una nuova motorizzazione quattro cilindri, questa volta, però, in linea.

Si tratta del noto 2.0 TSI del gruppo Volkswagen (Audi), un'unità da 1984cc a iniezione diretta e turboalimentato che meglio si adatta alla piattaforma MLB (che la Macan condivide con l'Audi Q5).

La messa a punto di questo propulsore, ad opera di Porsche, gli darà comunque un carattere diverso rispetto a quello di Ingolstadt. La potenza massima sarà di 252 CV disponibile tra i 5.000 e i 6.800 giri, un'erogazione, dunque, estremamente elastica per un motore turbo.

La coppia massima dichiarata è invece di 370 Nm tra i 1.600 giri e i 4.500 giri consentendo alla nuova Macan entry level di scattare da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi (6,5 con lo Sport Chrono Pack).

Questa nuova motorizzazione quattro cilindri sarà abbinata unicamente alla trasmissione PDK a doppia frizione e sette rapporti. I consumi medi dichiarati sono compresi tra i 7,2 e i 7,4l/100 km.

Porsche Macan: arriva il 4 cilindri in linea

L'opinione dei lettori