• pubblicato il 11-10-2013

Seat Ibiza: presto anche con il 1.4 TFSI "Cylinder on Demand"

di Junio Gulinelli

Inizierà a novembre la produzione della segmento B spagnola con il sistema di disattivazione dei cilindri. Un'altrnativa performante e molto efifciente.

La prossima novità che presto riguarderà la gamma Ibiza di Seat sarà l'introduzione della tecnologia di disattivazione dei cilindri.

Già visto su altri prodotti del gruppo Volkswagen (nel caso del segmento B, ad esempio, sulla Volkswagen Polo BlueGT, sulla Audi A1 e per le compatte sulla A3), il sistema cylinder on demand arriverà prossimamente sulle Seat Ibiza e Seat Leon. La produzione inizierà a novembre.

Il motore 1.4 TSI “Cylinder on Demand” sviluppa una potenza di 140 CV e potrà essere combinato sia con il cambio manuale che con il DSG a doppia frizione.

Per quanto riguarda prestazioni ed efficienza dovrebbe diventare un'opzione molto interessante e, per quanto riguarda la Leon, un'alternativa valida al Diesel.

Forse una versione personalizzata, come la Polo BlueGT

Non si sa ancora con certezza se questa motorizzazione andrà a sostituire la Seat Ibiza 1.4 TSI da 150 CV, ma possibilmente sarà proposta in abbinamento ad un look personalizzato, come nel caso della Polo, che ne enfatizzerà il lalto sportivo così come quello dell'efficienza.

Altra novità che presto vederemo per la gamma Seat Ibiza è l'arrivo del cambio DSG anche per la motorizzazione 1.6 TDI da 90 CV, dopo la sua introduzione sulla famiglia Toledo.

Come funziona il sistema Cylinder on Demand

Attraverso il sistema Cylinder on Demand, due dei quattro cilindri del TFSI vengono estromessi quando non necessari, tra i 1.400 e i 4.000 giri e nei momenti in cui la coppia erogata è compresa tra i 25 e i 75 CV.

Chi guida non se ne accorge neanche, il sistema riconosce infatti automaticamente l'andatura della vettura, sa quando poter risparmiare il lavoro ai due cilindri – il secondo e il terzo per la precisione – ed evita di farlo, ad esempio, per brevissimi intervalli in cui i benefici non sarebbero rilevanti.

In automatico, poi, al momento della frenata i due cilindri disattivati vengono riattivati in modo da farli contribuire alla frenata del motore.

Seat Ibiza: presto anche con il 1.4 TFSI "Cylinder on Demand"

L'opinione dei lettori