• pubblicato il 06-05-2013

Seat Leon Cup Racer: la novità della Casa spagnola per Wörthersee

di Junio Gulinelli

Un anticipo che prepara il ritorno di Seat al campionato WTCC. La versione per le gare clienti della compatta spagnola da 330 CV.

Come ogni mese di maggio, nella piccola località austriaca di Reifnitz, sulle coste del lago Wöthersee, si celebra il maggior evento con protagoniste le vetture Volkswagen, e di tutto il gruppo VAG.

Inizialmente, venti anni fa, questo raduno era soltanto una riunione di Golf GTI, ma ora è diventato un evento internazionale.

Con migliaia di fans che prendono d'assalto la cittadina austriaca, per il Gruppo VAG è una ghiotta occasione per mettersi in mostra presentando nuovi modelli e concept car, quasi come se si trattasse di un vero e proprio salone.

Un anticipo per il ritorno di Seat al WTCC

Quest'anno la firma spagnola Seat presenterà la Leon Cup Racer, un modello da competizione per le “gare clienti”, pensata per i campionati come il VLN tedesco o l'ETCC e dalla quale nascerà poi anche la Seat Leon del WTCC.

La Seat Leon Cup Racer è basata sulla versione 5 porte della compatta, e non sulla tre porte Leon SC. Si tratta di un anticipo sul futuro ritorno della marca spagnola nel campionato mondiale Turismo, il WTCC.

Per il momento è un'auto preparata per rispondere alle normative e alle specifiche di una grande varietà di campionati internazionali come ad esempio il VLN che consente di prendere parte alla 24 Ore del Nürburgring.

La Seat Leon Cup Racer monta il 4 cilindri da 2,0 litri capace di erogare una potenza massima di 330 CV e una coppia di 350 Nm, associato al cambio DSG a sei rapporti, con leve al volante e ad un differenziale elettronico.

Nel caso in cui il cliente volesse correre in prove di resistenza, il cambio sarebbe, in questo caso, il sequenziale con leva sulla console centrale e differenziale meccanico. In entrambi i casi, comunque, lo schema sarebbe a trazione anteriore.

Le due versioni, da 70.000 e da 95.000 euro

La versione base, equipaggiata con il cambio DSG, costerà 70.000 euro (più tasse) mentre per la versione per le prove endurance, con trasmissione sequenziale e differenziale meccanico, ci vorranno 95.000 euro (più tasse).

Nel comunicato stampa Jaime Puig ha confermato che la Seat Leon Cup Racer sarà disponibile per la stagione 2014 e che Seat tornerà a prendere parte al WTCC: “prevediamo anche di proseguire lo sviluppo della Cup Racer per creare una versione equipaggiata con un motore 1.6 adatta al WTCC. Dopotutto è li che dobbiamo difendere la nostra lunga tradizione”

Seat Leon Cup Racer: la novità della Casa spagnola per Wörthersee

L'opinione dei lettori