• pubblicato il 24-07-2013

Seat: Stackmann dice no a una sportiva targata Seat, la prossima priorità è una SUV

Il CEO della Casa di Martorell ha dichiarato che rimane in agenda una SUV, possibilmente derivata dalla Taigun. Esclusa invece una possibile coupé sportiva.

Se c'erano dubbi su un eventuale cambio di strategia della Casa spagnola Seat dopo il cambio al vertice di Jurgen Stackmann al posto di James Muir, questi sono stati chiarificati dopo alcune dichiarazioni fatte dal CEO della Casa di Martorell ad AutoExpress.

Priorità SUV

Stackmann ha dichiarato che la moda dei SUV è ormai evidente che non sia una tendenza passeggera, per cui a Seat interessa posizionarti su questo segmento di mercato.

Queste parole confermano, dunque, che la versione di produzione della Seat IBX – concept car svelata al Salone di Ginevra 2011 – che ottenne l'approvazione già da un anno a questa parte, rimane nel calendario della firma iberica.

L'ipotesi è che si potrebbe trattare di una piccola crossover, una SUV compatta, derivata dal prototipo di Casa Volkswagen la Taigun, ovviamente marchiata Seat.

Esclusa una coupé sportiva

Ma le dichiarazioni di Stackmann sono andate anche oltre, questa volta però escludendo l'ipotesi di una possibile sportiva spagnola: “Non siamo un marchio di nicchia, ha risposto seccamente alla domanda diretta”.

Dunque sappiamo quali sono, almeno per ora, le priorità di Casa Seat a breve termine. Vedendo i risultati positivi della nuova generazione della Seat Leon, e la “fame di SUV” che caratterizza il mercato europeo, questa sarà la direzione in cui andrà Martorell.

Seat: Stackmann dice no a una sportiva targata Seat, la prossima priorità è una SUV

L'opinione dei lettori