• pubblicato il 09-03-2016

Subaru: ecco la Global Platform

di Junio Gulinelli

Debutterà a fine 2016 con la nuova Impreza. Predisposta anche per ibrido, plug-in ed elettrico

Il piano Prominence 2020 di Subaru, rivolto al rinnovamento della gamma nei prossimi 4 anni, prevede l'introduzione di una nuova piattaforma modulare, la Subaru Global Platform.

Ancora in fase di sviluppo, l'abbiamo già vista sugli ultimi prototipi della Casa delle Pleiadi, come ad esempio la XV Concept (gallery a destra) svelata al Salone di Ginevra 2016.

La nuova architettura del marchio giapponese si presterà da base ai futuri modelli, mantenendo le caratteristiche chiave di Subaru, piacere di guida e sicurezza, promettendo però migliori performance, più comfort di bordo e sicurezza superiore.

Le note più più importanti di questo rinnovamento riguardano l'irrigidimento strutturale che aumenta del 70%, insieme ad una capacità di assorbimento dell'energia aumentata del 40% (più sicura, dunque, in caso di impatto).

Altro miglioramento riguarderà la sostanziale riduzione della rumorosità e delle vibrazioni. Ottimizzato anche il sistema delle sospensioni con un baricentro ribassato di 5mm e un rollio ridotto del 40%.

Pur non svelando ancora le motorizzazioni che verranno con la nuova piattaforma modulare, Subaru annuncia che sarà predisposta anche per ospitare powertrain di tipo ibrido ed elettrico.

La prima Subaru ad adottare la nuova piattaforma modulare sarà la Impreza di nuova generazione che arriverà a fine 2016. 

Subaru: ecco la Global Platform

L'opinione dei lettori