• pubblicato il 24-04-2013

Toyota ME.WE Concept: il nuovo prototipo realizzato dal designer Jean-Marie Massaud

di Junio Gulinelli

La Concept Car giapponese elettrica, modulabile e soprattutto essenziale. L'immagine non conta più...

Il prototipo Toyota Me.We è l'innovativo risultato di una collaborazione tra il Centro di Design e Sviluppo Europeo della Casa giapponese e Jean-Marie Massaud, il rinomato designer creativo, acclamato per i suoi progetti visionari nel campo del design e dell'architettura.

La visione dell'auto del futuro, condivisa da questi due nuclei, ha dato così vita ad una concept car unica, sviluppata attorno a tre concetti chiave.

Adattabilità, sintesi e modernità

Il primo concetto fondamentale è la visione del veicolo appassionata ma allo stesso tempo riflettuta, non si tratta, insomma, di una “semplice” Concept car idealizzata.

L'obiettivo, infatti, era quello di riuscire ad offrire un'esperienza sensoriale assorbente, adattabile però ad una varietà di stili di vita, insieme alla necessità di grande qualità e innovazione.

Nella progettazione e realizzazione della Toyota Me.We si è voluto eliminare tutto ciò che fosse ridondante e superfluo in modo, tra l'altro, da ottenere una riduzione dei costi.

E ancora, con questo prototipo Toyota ha voluto proporre un'auto alla quale non basta una buona immagine, ma va oltre, proponendo soluzioni ingegnose per venire incontro alle reali necessità dei potenziali clienti.

Non più, quindi, un'auto che esprima uno stato sociale, ma un'auto che guardi al futuro rompendo le convenzioni esistenti. Una nuova idea di auto, insomma.

Le Caratteristiche della Toyota Me.WE: elettrica e funzionale

Dunque Massaud propone una visione di auto modulare, dove più o meno, la tecnologia gioca un ruolo fondamentale e dove la funzionalità detta le regole.

La Toyota Me.We pesa appena 750 Kg e utilizza motori elettrici installati direttamente nelle ruote, mentre le batterie che li alimentano si trovano sotto al pianale della vettura.

Il telaio è realizzato in alluminio, mentre la carrozzeria è in polipropilene assemblato in pannelli intercambiabili che consentono di mutare forma e look all'auto in maniera semplice e anche economica.

Anche gli interni sono completamente modulabili con i sedili posteriori totalmente estraibili e con la possibilità, se necessario, di trasformare la carrozzeria in Pick-Up.

La Toyota Me.We misura 3,44 metri in lunghezza, dunque è una urban car, e gli interni sono stati disegnati con la stessa impronta minimalista degli esterni.

Tutta l'elettronica di bordo si concentra attorno ad un telefono intelligente (smartphone) riposto in una base, che gioca il ruolo di protagonista rappresentando l'interfaccia per tutte le funzioni, come ad esempio la navigazione o l'audio.

L'idea di base, anche all'interno dell'auto del futuro, dunque, è fornire tutto, ed esclusivamente, il “necessario” dimenticando, invece, quell'idea di Premium che spesso e volentieri le Case automobilistiche propongono come valore aggiunto ma, secondo Massud, inutile.

Toyota ME.WE Concept: il nuovo prototipo realizzato dal designer Jean-Marie Massaud

L'opinione dei lettori