• pubblicato il 30-04-2013

Volvo Flywheel KERS: finito di testare il nuovo sistema svedese

di Junio Gulinelli

Consumi ridotti del 25% e un extra di potenza di 80 CV, presto il sistema Flywheel KERS della Casa svedese potrebbe entrare in commercio.

È dagli Anni '80 che Volvo sta lavorando per implementare qualche tipo di sistema a volano (inerzia) sui suoi veicoli, fino ad ora, però, non c'erano state a disposizione le tecnologie necessarie per riuscire a renderlo commercialmente possibile.

Due anni fa, il marchio svedese ricevette circa due milioni di euro da parte del governo del suo paese per sviluppare un dispositivo di questo tipo che potesse essere messo in commercio.

Un lavoro di anni andato ben oltre le aspettative

Dopo uno studio preliminare sui vantaggi del suddetto sistema, gli ingegneri della Casa speravano in una riduzione sui consumi di circa il 20%. Terminato questo studio si realizzò una prima versione del motore/generatore, dal peso di circa sei kg (realizzato in fibra di carbonio anziché in alluminio) e la si installò in una Volvo S60 con motore a quattro cilindri a benzina.

Dopo aver passato tutto il 2012 a fare prove su strada Volvo ha annunciato che il suo sistema Flywheel KERS, così si chiama, è andato anche ben oltre le aspettative. Dopo aver ottimizzato il suo funzionamento, infatti, i dati parlano di una riduzione dei consumi pari al 25% sul ciclo combinato, con risultati importanti soprattutto nell'uso urbano.

Come funziona il Flywheel KERS di Volvo

Il sistema KERS di Volvo viene installato sopra l'asse posteriore dell'auto. Durante le frenate e le decelerazioni, il motore a combustione si sconnette dalle ruote anteriori e il KERS, come un generatore, immagazzina l'energia trasmessa dalle ruote posteriori per caricare di energia il volano.

In accelerazione, poi, questa energia accumulata si libera e viene ritrasmessa alle stesse ruote posteriori con picchi di potenza “extra” che arrivano ad erogare fino a 80 CV. E in questo modo la Volvo S60, ad esempio, riesce a scattare da 0 a 100 km/h in soli 5,5 secondi.

In vista di questi eccellenti risultati Volvo si è mostrata realmente intenzionata a portare in produzione il suo Flywheel Kers. Presto, dunque, potremmo vedere sulle strade le prime Volvo ibride che prescindono dai motori elettrici tradizionali.

Volvo Flywheel KERS: finito di testare il nuovo sistema svedese

L'opinione dei lettori