Anteprime

Nuova Citroen E-Mehari: ora anche con l’hard top

La cabriolet elettrica francese si rinnova e si copre per l'inverno

La Citroen E-Mehari, cabriolet compatta a zero emissioni francese, si rinnova. A due anni dal lancio la Casa francese la ripropone con un restyling che porta nuove finiture e un equipaggiamento più ricco.

Arriva l’hard top

La novità estetica più importante è l’hard top inedito per la stagione invernale – offerto come optional – formato da barre in acciaio, finestrini laterali e un lunotto posteriore.

Interni rinnovati

La carrozzeria viene proposta in quattro diverse colorazioni, due i colori a disposizione per la capote, un solo colore per il tetto rigido. Inoltre vengono introdotti i paraurti in tinta carrozzeria e nuovi cerchi in lega da 15 pollici. Gli interni della nuova Citroen E-Mehari 2018 si rinnovano con una nuova plancia, un nuovo volante, nuove bocchette dell’aria e nuovi comandi sopra alla console di controllo dell’aria condizionata. Nuovi, infine, anche i sedili di tessuto Beige o Orange, i vani portaoggetti e le maniglie integrate nelle portiere.

Performance migliorate

La nuova Citroen E-Mehari si rinnova anche sotto pelle. Il powertrain elettrico offre ora prestazioni migliori con una coppia massima aumentata del 20%: raggiunge i 110 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 60 km/h in 7,3 secondi. Rimane invariato, sulla carta, il dato relativo all’autonomia: 195 km con una ricarica (le batterie da 30 kWh impiegano 10,5 ore per ricaricarsi).

Usato

Citroën E-Mehari (2016): pregi e difetti

Pregi e difetti della Citroën E-Mehari del 2016: la cabriolet elettrica francese è introvabile usata