Anteprime

Mini: le foto del restyling 2018

La piccola anglotedesca si rinnova. Novità per la tre porte, la 5 porte e la Cabriolet

Per la prima volta, in anticipo sul debutto in anteprima mondiale che avverrà al Salone di Detroit (17-28 gennaio), Mini svela le prime fotografie ufficiali delle rinnovate Mini a tre porte, Cabriolet e 5 porte.

Pochi ritocchi estetici

Mini 2018

A livello estetico il restyling 2018 della Mini non presenta grossi cambiamenti di linea, che si limitano ai fari posteriori con la Union Jack integrata, al nuovo logo Mini e alla disponibilità di nuove tonalità per la carrozzeria. Piccoli ritocchi sono stati effettuati anche ai gruppi ottici anteriori, i cerchi vengono offerti con nuovi design e ci saranno, infine, nuove possibilità di personalizzazione.

Nuovo volante e più personalizzazioni

Mini 2018

Passando all’abitacolo scopriamo che la nuova Mini 2018 sfoggia un nuovo volante multifunzione a tre razze e, fin dalla versione di accesso, un display a colori da 6,5 pollici e sistema bluetooth. E poi Mini ha voluto moltiplicare le possibilità di personalizzazione della piccola anglotedesca con una serie di accessori MINI Yours Customised – disponibili per la Mini 3 porte, 5 porte e Cabrio – disegnati dallo tesso cliente attraverso l’apposita pagina web e tra cui spiccano: luci intermittenti addizionali, rifiniture decorative per gli interni sul lato del passeggero, luci a Led ambientali e altri proiettori a LED per le portiere. Tra gli altri accessori c’è poi anche il nuovo MINI Yours Interior Style Piano Black, un pacchetto che include, tra le altre cose, una rifinitura decorativa retroilluminato sulla plancia.

Nuovo Steptronic a sette rapporti

Mini 2018

Tra le novità meccaniche in arrivo con la Mini 2018 ci sarà il cambio automatico Steptronic a doppia frizione e sette rapporti, offerto con tutte le versioni, anche quelle Sport. Rimane comunque a listino anche il cambio manuale a sei marce, mentre il diesel più potente della gamma continuerà ad affidarsi convertitore di coppia. Entrambi i cambi automatici si possono controllare attraverso le leve al volante e dispongono della funzione ‘punto morto’ o inerzia, che permette di risparmiare carburante. La gamma motori prevede propulsori a benzina e diesel con potenze comprese tra i 75 e i 192 CV e consumi tra i 3,8 e i 6,4 litri per 100 km.