Anteprime

Volvo XC60 Polestar, la versione sportiva da 421 CV

L'ottimizzazione meccanica offerta anche sulle altre versioni turbo benzina della gamma, la T5 e la T6, nonché sui turbodiesel D4 e D5

La Volvo XC60 è l’ultimo modello della Casa scandinava a passare per le officine del dipartimento Polestar, la sub-marca svedese dedicata alle versioni ad alto rendimento. In questo caso vengono messi a disposizione della SUV media ben 421 CV, un valore che la porta alla stessa altezza della XC90 T8 e la innalza, insieme a quest’ultima, al rango di motorizzazione più potente di tutta la gamma.

Primo contatto

Volvo XC60: il grande passo della seconda generazione

Al volante della seconda generazione della SUV Premium più venduta d'Europa. Rinnovamento radicale

Le modifiche realizzate da Polestar mantengono intatte le garanzie Volvo, incluso il valore sui consumi di 2,1 litri/100km e un’autonomia in modalità elettrica di 45 km. Insieme a Cyan Racing non è stato solamente potenziato il powertrain ibrido ma sono stati appositamente tarati anche la risposta del pedale dell’acceleratore e la velocità del cambio.

Per quanto riguarda la meccanica le modifiche si sono concentrate soprattutto sul miglioramento del rendimento ai medi regimi, quelli più utilizzati nell’uso quotidiano, mentre la trasmissione a otto rapporti è stata ottimizzata per velocizzare la rapidità delle cambiate.

Con la funzione Gear Hold, poi, nella guida più esigente l’elettronica mantiene la marcia “inserita” in condizioni di forza G laterale accentuata evitando così di scompensare la dinamica.

Novità

Volvo: Polestar diventa indipendente e produrrà elettriche ad alte prestazioni

Thomas Ingfenlath sarà il CEO della nuova Polestar. Le versioni performanti di Volvo continueranno ad arrivare dalla divisione Polestar Engineered

Questa ottimizzazione meccanica verrà offerta anche sulle altre versioni turbo benzina della gamma, la T5 e la T6 (che guadagna 14 CV), nonché sui turbodiesel D4 e D5 (+5 CV). La versione Polestar della Volvo XC60 per il momento sarà disponibile sul mercato inglese, ma più avanti la commercializzazione verrà probabilmente estesa anche ad altri mercati.