Alfa Romeo 4C Concept
  • pubblicato il 02-03-2011

Alfa Romeo 4C Concept: trazione posteriore per (quasi) tutti

di Marco Coletto

Oltre 200 CV racchiusi in un corpo vettura pesante meno di 850 kg. L'ultimo prototipo del Biscione, realizzato sulla base della KTM X-Bow, non è solo un esercizio di stile: arriverà in commercio il prossimo anno

L'Alfa Romeo 4C Concept rischia di diventare la vera regina del Salone di Ginevra 2011. La nuova supercar del Biscione - la cui versione di serie arriverà in listino nel 2012 ad un prezzo che dovrebbe essere inferiore a 50.000 euro - rappresenta un ritorno alle origini del Marchio. Ebbene sì, ha la trazione posteriore.

La coupé biposto nostrana monta un motore centrale 1.8 (meglio, 1.750) turbo ad iniezione diretta di benzina da oltre 200 CV (lo stesso della Giulietta Quadrifoglio Verde), il cambio TCT a doppia frizione e il selettore D.N.A. per il controllo dinamico del veicolo.

La lunghezza di circa quattro metri, il passo inferiore a 2,40 metri e le sospensioni anteriori a quadrilatero alto (posteriori McPherson) sono sinonimo di agilità mentre l'anima sportiva è avvertibile dagli oltre 250 km/h di velocità massima e dallo "0-100" inferiore a 5 secondi.

Gli ingegneri del Biscione hanno lavorato molto sulla riduzione del peso (poco meno di 850 kg e con una distribuzione 40/60): il telaio (preso in prestito dalla KTM X-Bow) prevede una vasca in carbonio all'interno della quale è stato ricavato l'abitacolo mentre la zona posteriore è in alluminio.

Alfa Romeo 4C Concept: trazione posteriore per (quasi) tutti

L'opinione dei lettori