Volkswagen space up! blue
  • pubblicato il 28-02-2010

Auto elettrica: verità e bugie

di Marco Coletto

Su Panoramauto di marzo una guida alle vetture alimentate a batterie. Pregi e difetti del motore del futuro, sempre più vicino al presente

Siamo sempre stati abituati a considerare l'auto elettrica come il mezzo del futuro. Anche oggi che manca solo un anno al lancio sul mercato dei primi modelli a batterie firmati Renault.

Per non trovarsi spiazzati dalla novità, il numero di marzo del mensile Panoramauto ha preparato dieci domande (con relative risposte) sull'alimentazione che cambierà le nostre vite. Scopriamo insieme qualche estratto dell'articolo completo.

L'autonomia è superiore ai 100 chilometri? VERO

Le percorrenze dichiarate si aggirano intorno ai 150 km, ma quelle reali scendono di circa il 30%.

Le risorse di litio sono insufficienti? FALSO

Secondo uno studio americano il fabbisogno di litio nel 2050 sarà di 950.000 tonnellate, l'8% delle risorse attualmente conosciute.

Un'auto elettrica ha emissioni zero? VERO

Niente particolato, nessuna traccia di ossidi di azoto (NOx) ed emissioni di CO2 nulle allo scarico.

Le batterie sono simili a quelle dei telefonini? VERO

L'unica differenza è lo stato del litio: solido per le auto e liquido per i cellulari.

Le batterie al litio possono esplodere? FALSO

Hanno una forte tendenza al surriscaldamento e possono perdere affidabilità. Nient'altro.

L'energia elettrica basterà per le future auto a pile? VERO

Se nel 2020, come previsto, dovessero circolare 14 milioni di vetture elettriche o ibride plug-in (ossia ricaricabili attraverso la presa di corrente) l'incremento della domanda di energia sarebbe inferiore all'1%.

Dopo due anni le batterie sono da sostituire? FALSO

Un accumulatore al litio può funzionare per 2.000 cicli (numero di scariche complete). Un uso intensivo della vettura porterebbe ad una durata di cinque anni.

Possono essere riutilizzate le batterie al litio? VERO

Sono riciclabili: recuperando il litio o sfruttandole come serbatoio di energia per applicazioni che richiedono minori capacità come le pale eoliche.

I veicoli elettrici costano troppo? VERO

500 euro ogni kWh. Una citycar da 16 kWh costerebbe - solo di batterie - 8.000 euro. L'aumento dei volumi di produzione dovrebbe far dimezzare i prezzi.

Sono divertenti da guidare? VERO

Il propulsore elettrico eroga immediatamente la coppia massima e offre un'accelerazione rapida.

Auto elettrica: verità e bugie

L'opinione dei lettori