• pubblicato il 29-10-2010

Auto usate - La sportiva: BMW 335d Attiva (2009)

di Marco Coletto

Fuori sembra la classica berlina bavarese ma sotto il cofano c'è un mostruoso 3.0 biturbodiesel da 286 CV. Acquistando un esemplare dell'anno scorso (purtroppo ancora Euro 4) si risparmiano circa 10.000 euro rispetto al prezzo di listino

La BMW 335d - la diesel più potente nella gamma della berlina bavarese - é l'ideale per chi ama guidare ma non vuole apparire. La carrozzeria é identica alle versioni più economiche però sotto il cofano scalpitano ben 286 CV provenienti da un 3.0 biturbo. Acquistando la versione Attiva del 2009 si risparmiano circa 10.000 euro sul prezzo di listino, scopriamo i pregi e i difetti.

ABITABILITÀ - La serie 3 non ha mai brillato alla voce "spazio" ma non delude nemmeno.

FINITURA - Da un'auto così costosa ci si aspetta qualcosa in più, soprattutto se paragonata alle rivali dirette.

DOTAZIONE DI SERIE - Autoradio, cerchi in lega e fendinebbia. Non sarebbe stato male aggiungere i sensori di parcheggio...

CAPACITÀ BAGAGLIAIO - 460 litri: nella norma

POSTO GUIDA - Quasi sportivo: la consolle centrale é leggermente orientata verso il guidatore, la posizione di seduta é bassa quanto basta e i sedili contengono perfettamente il corpo.

CLIMATIZZAZIONE - L'impianto automatico bizona é valido e prevede bocchette anche per i passeggeri posteriori.

SOSPENSIONI - Nonostante l'assetto sportivo di serie il comfort non é penalizzato: solo alle alte velocità gli ammortizzatori appaiono un po' troppo rigidi.

RUMOROSITÀ - Il suono non é mai fastidioso, diventa leggermente invadente durante le accelerazioni.

MOTORE - Il 3.0 biturbodiesel da 286 CV - con filtro antiparticolato ma purtroppo ancora Euro 4 (solo da quest'anno rispetta le normative ecologiche più recenti) - é uno dei migliori della categoria. Grazie alla doppia sovralimentazione la spinta é immediata e si arresta solamente intorno ai 5.000 giri.

CAMBIO - Impossibile trovare un difetto alla trasmissione automatica a sei rapporti di serie. La rapidità nel salire di marcia é simile a quella di un doppia frizione.

PRESTAZIONI - 250 km/h di velocità massima e sei secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Quasi una supercar.

DOTAZIONE DI SICUREZZA - Airbag frontali, laterali e a tendina ed ESP. Interessante la presenza dei fari allo xeno di serie, meno l'assenza dei cuscini per le ginocchia.

VISIBILITÀ - Nonostante la coda sporgente parcheggiare non é mai un problema.

FRENI - I quattro dischi se la cavano egregiamente, quello che non convince é la reazione della vettura in caso di arresti bruschi.

TENUTA DI STRADA - Probabilmente la migliore del segmento, ogni curva é un vero spasso. Merito soprattutto della trazione posteriore.

PREZZO - Da nuova costava 50.851 euro, ora si trovano (pochi) esemplari con qualche chilometro di troppo (chi l'ha avuta generalmente l'ha sfruttata) a circa 39.000 euro. Quanto una 320d nuova.

TENUTA DEL VALORE - La cilindrata elevata e il considerevole numero di cavalli non rendono la 335d molto appetibile sul mercato di seconda mano. I clienti della serie 3 tendono maggiormente ad orientarsi verso il due litri o, se proprio vogliono esagerare, sulla 330d.

CONSUMO - 14,9 km/l: un valore incredibile se si considera che sotto il cofano ci sono quasi 300 cavalli.

GARANZIE - Quella globale scadrà nel 2011 (sulle parti lubrificate nel 2013 o dopo 100.000 km). Nel 2012 sarà la volta della verniciatura mentre per la corrosione si può stare tranquilli fino al 2021.

Auto usate - La sportiva: BMW 335d Attiva (2009)

L'opinione dei lettori