• pubblicato il 06-02-2011

BMW X3: il test

di Marco Coletto

La seconda generazione della SUV bavarese ha un motore vivace e un assetto ben studiato ma delude nella rumorosità e nell'abitacolo poco flessibile. La prova completa su Panoramauto di febbraio

La nuova BMW X3 rappresenta un grande passo in avanti rispetto alla precedente generazione: fuori ricorda la sorella maggiore X5, dentro propone finezze derivate dall'ammiraglia serie 7 come il Black Panel. Senza dimenticare altre "chicche" tecnologiche come il cambio automatico Steptronic a otto rapporti (optional a 2.300 euro) e lo Start&Stop. La prova completa della versione xDrive20d Futura su Panoramauto di febbraio.

Il sistema Dynamic Damper Control (1.100 euro) consente di migliorare il comfort: merito di due pulsanti sul tunnel che permettono di impostare la risposta degli ammortizzatori. Nella modalità Normal la SUV bavarese digerisce qualsiasi asperità (tranne che sulle sconnessioni più pronunciate). La trasmissione sequenziale è aiutata da un motore pronto già a 1.200 giri che non brilla alla voce silenziosità.

Considerando il blasone (e il prezzo) della vettura stupisce non trovare nella dotazione di serie accessori come il cruise control attivo (che mantiene automaticamente la distanza di sicurezza), l'avviso di scavalcamento corsia e la telecamera per gli angoli ciechi. In compenso nelle curve la tenuta di strada è eccellente: il dispositivo Variable Sport Steering (450 euro) modifica continuamente il rapporto di sterzo in base alle condizioni dell'asfalto e allo stile di guida. Dieci e lode anche per i freni.

L'abitacolo è migliorato decisamente rispetto alla precedente generazione: l'Head Up Display (che proietta le informazioni principali sul parabrezza) costa 1.100 euro e sull'allestimento Futura lo schermo del navigatore è di 6,5". La qualità dei materiali utilizzati è di ottimo livello, anche nelle parti più nascoste, e l'abitabilità per le gambe dei passeggeri posteriori è eccellente (anche se tre persone sedute dietro stanno strette). Stando ai dati dichiarati il bagagliaio è più piccolo di quello dell'Audi Q5 ma nella prova valigie se l'è cavata meglio.

Ad un prezzo di 47.051 euro la BMW X3 xDrive20d Futura offre numerosi accessori di serie: Bluetooth, cruise control, fari allo xeno, navigatore satellitare e sensori di parcheggio. I consumi dichiarati sono di 17,9 km/l ma i giornalisti di Panoramauto hanno rilevato solo 12,6 km/l.

BMW X3: il test

L'opinione dei lettori