• pubblicato il 01-06-2010

Citroën C4: compatta fuori, ammiraglia dentro

di Marco Coletto

La nuova "segmento C" del Double Chevron offre un comfort (sedili massaggianti) e una tecnologia (sistema di sorveglianza dell'angolo morto) sconosciuti nel suo segmento. Ma non dimentica l'ambiente...

A sei anni dal lancio della prima generazione - e dopo cinque Mondiali rally vinti (tre Piloti e due Costruttori, altri due in arrivo quest'anno) - la Citroën C4 si presenta in una veste completamente nuova.

La "segmento C" transalpina, che debutterà ufficialmente il prossimo ottobre al Salone di Parigi ed entrerà in listino entro la fine dell'anno, racchiude in dimensioni compatte contenuti di categoria superiore: sedili massaggianti, sistema di sorveglianza dell'angolo morto (che monitora attraverso telecamere gli angoli ciechi della visuale dal posto guida) e presa di corrente da 230 V.

Il tutto senza dimenticare l'ambiente: la compatta del Double Chevron porterà al debutto la tecnologia e-HDi, che permetterà al motore turbodiesel abbinato ad un cambio manuale pilotato a sei marce, a innovativi pneumatici Michelin Energy a basso coefficiente di rotolamento e al sistema Stop & Start di emettere solo 109 g/km (in futuro scenderanno a 99 g/km) di anidride carbonica.

Scopriamo tutti i dettagli stilistici e tecnologici nella gallery.

Citroën C4: compatta fuori, ammiraglia dentro

L'opinione dei lettori