• pubblicato il 17-06-2010

DR Free: low-cost, pure troppo...

di Marco Coletto

Grazie ai nuovi allestimenti base la dr1 (6.481 euro) diventa l'auto meno cara del listino mentre la dr5 avvicina (ma non raggiunge) la convenienza della Dacia Duster. Però la dotazione è troppo spartana...

La DR, Casa molisana che da tre anni assembla e vende nel nostro Paese vetture cinesi, è la nuova regina delle low-cost. Grazie alla presentazione dell'allestimento base Free la citycar dr1, ad esempio, costa solo 6.481 euro ed è l'auto meno cara del listino. In occasione del lancio, oggi tutte le concessionarie DR resteranno aperte fino alle 22.

L'obiettivo di raggiungere un prezzo più contenuto rispetto alle versioni attualmente in vendita (2.500 euro in meno per la dr1, 1.500 per la dr2 e addirittura 3.500 per la dr5) è stato però ottenuto riducendo all'osso la dotazione di serie. Passi per alcuni accessori superflui come i cerchi in lega o i sensori di parcheggio posteriori, ma quando si tolgono l'autoradio, il climatizzatore e addirittura (su dr1 e dr2) il servosterzo l'iniziativa ha l'aria di essere un semplice specchietto per le allodole.

Scopriamo nella gallery tutti i dettagli sulle vetture.

DR Free: low-cost, pure troppo...

L'opinione dei lettori