• pubblicato il 29-05-2011

Fiat Punto Evo, Ford Fiesta e Peugeot 207 a confronto

di Marco Coletto

Hanno cinque porte, un motore 1.6 turbodiesel e possono svolgere il ruolo di unica auto di famiglia. L'esito della sfida su Panoramauto di giugno

Fiat Punto Evo, Ford Fiesta e Peugeot 207: tre piccolecinque porte che possono tranquillamente svolgere il ruolo di unica auto di famiglia. I giornalisti di Panoramauto hanno messo a confronto le versioni dotate di motori 1.6 turbodiesel, l'esito sul numero di giugno.

Chi arriva da una Grande Punto può rimanere deluso dalla "segmento B" torinese: le sospensioni morbide hanno migliorato il comfort ma peggiorato il piacere di guida (troppo rollio). In città, invece, è perfetta: merito del tasto City che alleggerisce lo sterzo in manovra. Il propulsore 1.6 Mjt da 120 CV (9,2 secondi rilevati per accelerare da 0 a 100 km/h) abbinato al sistema Start&Stop è il migliore quando si tirano le marce ma è vuoto sotto i 2.000 giri.

La Fiesta risponde con uno "0-100" da 11,9 secondi: "colpa" dell'unità 1.6 TDCi che offre solo 95 CV. La piccola dell'Ovale Blu convince sotto molti altri aspetti: lo sterzo più diretto rispetto alle rivali e un assetto particolarmente riuscito ma non troppo fastidioso sulle sconnessioni. Il cambio (con sole cinque marce) penalizza il comportamento in autostrada: a 130 km/h l'unità raggiunge i 3.000 giri.

Oltre ad essere il più scattante del lotto (9,1 secondi sullo "0-100") il 1.6 HDi da 111 CV della 207 ottiene voti eccellenti anche in altre materie. Ad esempio è molto elastico (si può cambiare marcia anche prima dei 2.000 giri). Il telaio agile (meno confortevole di quello della Fiesta) è mal supportato da un volante poco diretto e da una leva del cambio dalla corsa troppo lunga.

La Punto Evo è l'unica del lotto ad offrire sette airbag e aggiunge inoltre cinque stelle nei crash test Euro NCAP, freni pronti (pure troppo) e un retrotreno facile da gestire. Il prezzo di 21.051 euro della versione Emotion è molto alto e oltretutto la dotazione va arricchita. Qualche consiglio? Il cruise control (200 euro) e il Blue&Me con presa USB (300 euro).

La Fiesta nell'allestimento Titanium costa solo 16.901 euro ma bisogna attingere spesso al listino degli optional: cruise control (250 euro), climatizzatore automatico (750 euro con il sistema di apertura/avviamento senza chiave) e la radio Bluetooth USB (750 euro). Per quanto riguarda la sicurezza gli airbag a tendina costano 250 euro mentre non sono disponibili gli appoggiatesta attivi e il cuscino che protegge le ginocchia del conducente.

La 207 Allure ha la frenata migliore del trio ed è molto sicura (anche se non c'è traccia dei poggiatesta attivi). Gli alzacristalli elettrici posteriori si pagano a parte (700 euro insieme ai sensori di parcheggio e ai retrovisori esterni ripiegabili elettricamente), così come il Bluetooth con presa USB (250 euro). In compenso il  cruise control è standard. Ottimi (come sulle rivali) i consumi:  oltre 17 km/l rilevati.

Passiamo alla praticità: il bagagliaio della Punto Evo è il più capiente quando si abbattono i sedili posteriori ma è penalizzato da una soglia di carico alta. Buone le finiture, a differenza di quelle della Fiesta, che fa pagare a parte il terzo poggiatesta (50 euro) e la ruota di scorta da 14" (altri 50). La 207 vince nella qualità (ma il design degli interni comincia ad accusare il peso degli anni. Il bagagliaio è ampio e la ruota di scorta normale costa 70 euro.

Fiat Punto Evo, Ford Fiesta e Peugeot 207 a confronto

L'opinione dei lettori