• pubblicato il 02-09-2010

Immatricolazioni auto agosto 2010: le francesi fanno flop

di Marco Coletto

Il calo delle vendite rispetto allo stesso mese del 2009 è del 19,27% ma Peugeot e Renault sfiorano il -40%. E neanche le italiane se la passano bene: -26,14%...

Le immatricolazioni auto nel 2010 continuano a calare anche ad agosto. Rispetto a dodici mesi fa le vendite di modelli nuovi hanno registrato un -19.27%. Una crisi che sta colpendo soprattutto le vetture italiane (-26,14%) e francesi.

I grandi marchi che hanno sofferto più di tutti questo mese sono stati infatti Peugeot (-38,76%), Renault (-36,80%) e Lancia (-31,32%). Ottimo il risultato della Volkswagen (+8,18%) mentre la Opel (-2,95%) è riuscita a contenere i danni.

Se la crisi del mercato delle quattro ruote dovesse proseguire, come prevedibile, fino alla fine dell'anno molti concessionari saranno costretti a chiudere. Secondo Federauto (l'associazione che riunisce i rivenditori) nel 2010 verranno bruciati 15.000 posti di lavoro solo in questo settore. Senza dimenticare il calo degli introiti allo Stato (2 miliardi di euro) dovuti all'IVA.

Scopriamo insieme i promossi e i bocciati del mese, percentualmente parlando: nella gallery troverete i dati numerici e le motivazioni.

PROMOSSI: BMW, DR, Ferrari, Jeep, Mitsubishi

BOCCIATI: Honda, Lada, Saab, Ssangyong, Tata

Immatricolazioni auto agosto 2010: le francesi fanno flop

L'opinione dei lettori