• pubblicato il 05-04-2010

Kia Optima: bella e possibile

di Marco Coletto

La nuova ammiraglia coreana, erede della sfortunata Magentis, sfida le più blasonate rivali tedesche con un design affascinante e motori dalla cilindrata abbordabile. La vedremo nel 2011

Prosegue l'opera di rinnovamento della gamma Kia. Dopo la monovolume Venga e la SUV Sportage, la Casa coreana ha svelato al Salone di New York la Optima, ammiraglia che prenderà il posto della sfortunata Magentis. La vedremo in Europa nel 2011.

Il design è grintoso e piacevole, ma non mancano i contenuti: in Nord America sarà disponibile con un motore 2.0 turbo da ben 275 CV e con una variante 2.4 ibrida (la prima auto a doppia alimentazione benzina/elettrica nella storia del brand asiatico). I clienti italiani dovranno invece "accontentarsi" di versioni più tradizionali: scopriamole insieme nella gallery, dove troverete anche altri dettagli tecnici sulla vettura.

Kia: scopri caratteristiche e prezzi nel listino.

Kia Optima: bella e possibile

L'opinione dei lettori