F1 USA
  • pubblicato il 27-05-2010

La Formula 1 ritorna negli USA

di Marco Coletto

Dal 2012 al 2021 Austin, la capitale del Texas, ospiterà la tappa a stelle e strisce del Circus. Un evento che manca dal 2007

Il Mondiale F1 torna negli USA: un evento che manca dal 2007, da quando Lewis Hamilton e Fernando Alonso siglarono una doppietta a Indianapolis con la McLaren. Ad Austin (la capitale del Texas) verrà costruito un circuito permanente che ospiterà la tappa a stelle e strisce del Circus dal 2012 al 2021.

L'accordo, siglato tra la Full Throttle Productions (società organizzatrice dell'evento) e i detentori dei diritti commerciali della F1 (la Formula One World Championship Limited e la Formula One Administration Limited) permetterà alla città texana (circa 750.000 abitanti) di diventare la decima "location" statunitense di un Gran Premio, dopo il parcheggio dell'hotel Caesars Palace di Las Vegas, i circuiti cittadini di Dallas, Detroit, Long Beach e Phoenix e gli autodromi di Indianapolis, Riverside, Sebring e Watkins Glen.

La Formula 1 ritorna negli USA

L'opinione dei lettori