• pubblicato il 05-09-2010

Mercedes E 220 CDI Coupé BlueEFFICIENCY Avantgarde: il test

di Marco Coletto

170 cavalli? Bastano e avanzano. Secondo i giornalisti di Panoramauto (la prova sul numero di settembre) la versione turbodiesel "entry level" della due porte della Stella convince e non è una scelta povera

La Mercedes classe E Coupé unisce la sportività del design all'eleganza tipica della Stella. La versione turbodiesel d'accesso 220 CDI BlueEFFICIENCY nell'allestimento Avantgarde aggiunge a queste due caratteristiche un prezzo di listino competitivo: 47.051 euro. La prova completa su Panoramauto di settembre.

Il motore 2.2 a quattro cilindri da 170 CV non ha lo stesso blasone dei più grossi e potenti 250 e 350 CDI ma è altrettanto convincente: la prontezza di risposta è buona e non fa sentire la mancanza di puledri. Lo sterzo pronto e l'assetto rigido (con 450 euro in più è disponibile quello sportivo) non soddisfano però nella guida al limite: la vettura smette di essere precisa e nelle curve si avverte un sensibile rollio.

Il cambio automatico a cinque rapporti (optional a 2.220 euro) è lento nei passaggi marcia ma permette al propulsore di girare a bassi regimi e di contenere i consumi e le emissioni. Il comfort è garantito dalla morbidezza delle sospensioni e dal grande spazio a disposizione dei passeggeri posteriori (anche se bisogna fare qualche contorsione per accomodarsi a bordo): solo il turbodiesel potrebbe essere più silenzioso.

Mercedes E 220 CDI Coupé BlueEFFICIENCY Avantgarde: il test

L'opinione dei lettori