Patente
  • pubblicato il 03-01-2011

Patente B: cosa cambia dal 2011

di Marco Coletto

Da oggi prendere la patente B sarà più difficile: una brutta notizia per i giovani, eccellente per la sicurezza stradale.

Dopo il quiz obbligatorio (dallo scorso novembre) entro sei mesi dalla richiesta per ottenere il foglio rosa le recenti modifiche al Codice della Strada, entrate in vigore con l'arrivo del nuovo anno, hanno portato ad una maggiore severità nell'esame teorico (40 domande vero/falso con un limite massimo di quattro errori anziché 10 a risposta multipla e 25 capitoli sulla sicurezza invece di dieci) e nel recupero dei punti persi: non basterà più frequentare i corsi, si dovrà anche superare un quiz.

Chi otterrà la licenza di guida dopo il 9 febbraio, inoltre, per il primo anno dal rilascio non potrà guidare veicoli con una potenza specifica superiore a 55 kW (75 CV)/tonnellata e comunque con meno di 70kW (95 CV), a meno che non si trasportino a bordo invalidi.

Patente B: cosa cambia dal 2011

L'opinione dei lettori