• pubblicato il 18-07-2010

Peugeot i0n: il test

di Marco Coletto

La citycar elettrica del Leone arriverà sul mercato a fine anno ma i giornalisti di Panoramauto l'hanno già provata in anteprima. Il verdetto sul numero di luglio

La Peugeot i0n sarà, molto probabilmente, la prima auto elettrica ad essere venduta in Italia dopo gli sfortunati tentativi dei primi anni Novanta. La citycar francese, realizzata in collaborazione con Citroën e Mitsubishi, arriverà sul mercato a fine anno. I giornalisti di Panoramauto l'hanno già provata: il verdetto del test sul numero di luglio.

A differenza di altri progetti simili la i0n è più "user-friendly": i comandi sono identici a quelli di una vettura tradizionale e non è necessario studiarsi a memoria il libretto di istruzioni per partire. Basta mettere la leva del cambio in Drive e premere il pedale dell'acceleratore per godersi l'ottimo spunto da 0 a 50 km/h.

Un'altra dote della baby del Leone è l'agilità: merito, oltre che delle dimensioni compatte (è lunga 3,48 metri e larga 1,47 m), della notevole coppia (180 Nm) sempre disponibile offerta dal motore da 64 CV. La praticità è garantita dalle cinque porte, dai quattro posti veri e dalle batterie posizionate sotto il pianale, che non penalizzano l'abitabilità e il bagagliaio.

Attraverso il cambio è possibile selezionare la modalità preferita di guida: la funzione Eco punta sul massimo risparmio tagliando potenza al propulsore mentre la B accentua la capacità di recupero di energia, soprattutto in discesa (dove è maggiormente avvertibile la presenza di una sorta di freno motore).

Usciti dalla città la i0n non delude ma non entusiasma nemmeno: il baricentro basso non impedisce il rollio, l'assetto è esageratamente morbido e lo sterzo perde di precisione in velocità. Da applausi i freni, nonostante i 200 kg di accumulatori che incidono sul peso della vettura.

Le batterie al litio da 16 kWh garantiscono un'autonomia di 130 km (solo 100 rilevati durante il test), si ricaricano in 6 ore ad una normale presa di corrente da 220 V oppure in mezz'ora all'80% se si opta per le colonnine "veloci" (non ancora presenti nel nostro Paese).

La i0n può essere già prenotata (finora le intenzioni di acquisto in tutta Europa sono state 14.000) ma non si conoscono ancora le politiche commerciali che verranno adottate sul modello: l'ipotesi più probabile è quella di un noleggio della durata di 2 o 4 anni a meno di 500 euro al mese.

Peugeot: cerca caratteristiche e prezzi nel listino.

Peugeot i0n: il test

L'opinione dei lettori