Seat Leon Cupra R310 WCE
  • pubblicato il 27-04-2010

Seat Leon Cupra R310 WCE: un mostro riservato alla Svizzera

di Marco Coletto

Per celebrare la vittoria nel WTCC 2009 la compatta spagnola tira fuori il suo lato più estremo: 310 cavalli e 200 esemplari, tutti riservati al mercato elvetico

Beati gli svizzeri. Mentre da noi la Seat Leon più potente (e cara) del listino è la Cupra R da 265 CV e 30.136 euro, oltre confine basta spendere poco di più (44.900 franchi svizzeri, circa 31.000 euro) per avere l'esagerata versione Cupra R310 WCE (World Champion Edition). 310 CV e 200 esemplari riservati esclusivamente al mercato elvetico.

La vettura, nata per celebrare il doppio successo - Piloti (con il nostro Gabriele Tarquini) e Costruttori - nel WTCC (Campionato Mondiale Turismo) 2009, monta il propulsore 2.0 TSI (turbo a iniezione diretta di benzina) elaborato dal preparatore tedesco ABT, già autore di una simile realizzazione lo scorso anno per la filiale olandese della Seat.

La dotazione di serie unisce elementi "racing" (cerchi in lega da 19", differenziale elettronico XDS, freni e sedili sportivi, spoiler posteriore, console nera con bandiera a scacchi) ad accessori più votati al comfort, come i fari bi-xeno con luci di curva, la presa USB, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e il climatizzatore automatico bizona.

Seat Leon Cupra R310 WCE: un mostro riservato alla Svizzera

L'opinione dei lettori