• pubblicato il 02-05-2010

Smart electric drive: il test

di Marco Coletto

Per ricaricarla ci vogliono dalle 6 alle 8 ore e garantisce 135 km di autonomia. La citycar tedesca a batterie arriverà nel 2012, i giornalisti di Panoramauto l'hanno già guidata

Mentre nei listini non c'è ancora traccia dell'auto elettrica, i giornalisti di Panoramauto l'hanno addirittura guidata. La Smart electric drive - variante a batterie della più piccola vettura in commercio - arriverà nelle concessionarie nel 2012, la prova completa è invece già disponibile in edicola.

La città di Roma, luogo scelto per il test, ha subito evidenziato il problema principale della Smart a "emissioni zero": la ricarica. Nella capitale le prese di corrente adibite sono soltanto undici (tutte occupate da motorini e quadricicli posteggiati "abusivamente"). Chi volesse fare il pieno di energia dovrebbe avere un box o sfruttare l'impianto di casa se abita al piano terra. Attenzione, però: siccome la vettura assorbe 2 kW dei 3 disponibili per uso domestico, si rischia di rimanere al buio se ci sono già altri dispositivi elettronici collegati nell'abitazione.

A differenza dei progetti Renault, inoltre, non c'è nessuna possibilità di sostituire gli accumulatori: i tempi di ricarica si aggirano intorno alle sei ore ed è possibile ridurli solo con prese di almeno 50-60 kW con amperaggi elevati. Rispetto alla Smart fortwo tradizionale la electric drive si distingue per la plancia (dove spiccano gli indicatori del livello di carica e del flusso di corrente) mentre lo spazio interno è rimasto invariato (merito del pacco batterie da 16,5 kWh posizionato sotto il pianale).

Grazie all'assenza del cambio e all'erogazione immediata di potenza (41 CV) e coppia (120 Nm) l'accelerazione è fulminea (da 0 a 60 km/h in 6,5 secondi) ed è accompagnata da un sibilo. Fuori è ancora più silenziosa: un vantaggio per il comfort acustico, uno svantaggio per i pedoni che non sentono arrivare la vettura.

L'autonomia dichiarata è di 135 km, quella rilevata durante la prova di soli 95 km: affrontare le salite, raggiungere la velocità massima di 100 km/h (autolimitati) e viaggiare con i fari e l'aria condizionata accesi fa diminuire le percorrenze, comunque sufficienti per le esigenze quotidiane. La Smart electric drive sarà disponibile solo attraverso un leasing di 505 euro al mese, comprensivi di ricarica illimitata presso la rete Enel. L'elevato prezzo delle batterie (8.000 euro) rende impossibile qualunque ipotesi di vendita.

Smart electric drive: il test

L'opinione dei lettori